Opposizione e maggioranza unite, per una volta, per il bene dei cittadini

Civita Castellana dice “No” alla Talete: soddisfazione bipartisan

69
acqua rubinetto talete

Civita Castellana dice “No” alla Talete e lo fa, dopo l’iniziale tentennamento del sindaco Franco Caprioli, all’unanimità, mettendo per una volta d’accordo maggioranza e opposizione per il bene dei cittadini.

“Ieri il Consiglio comunale di Civita Castellana in una sessione aperta e straordinaria si è pronunciato contro l’entrata dei privati nella gestione dell’acqua e per un ritorno al governo ed alla gestione diretta dei comuni per la stessa”, dichiara Yuri Cavalieri (Rifondazione).

Sua e di tutta l’opposizione, è la soddisfazione per l’approvazione della mozione e degli emendamenti. “Finalmente – prosegue Cavalieri – dopo Viterbo, Tarquinia e Ronciglione, anche il nostro Comune ha preso una posizione netta ed inequivocabile rispetto ad un tema fondamentale per la vita quotidiana dei cittadini”.

“Ora aspettiamo che il Sindaco si faccia portavoce delle istanze votate dal Consiglio Comunale chiedendo inoltre di aumentare i giorni di presenza dell’ufficio della Talete a Civita Castellana per andare incontro alle esigenze della cittadinanza”, conclude il consigliere d’opposizione, “Dal canto nostro continueremo a vigilare per l’attuazione della volontà del Consiglio e contro i disservizi e la malagestione della Talete, specialmente per quel che riguarda distacchi non autorizzati ed aumento delle tariffe”.

Anche l’ex candidato sindaco Domenico Parroccini, esponente di Forza Italia, non manca di esprimere sui social tutta la sua soddisfazione: “Grande risultato in consiglio comunale: votata proposta della minoranza (pur se emendata) per tutelare i cittadini da aumenti delle bollette dell’acqua”.

La Tuscia sembra trovare lentamente, ma inesorabilmente, un’unità sulla problematica. Il 10, i sindaci del Viterbese si riuniranno in provincia per discutere faccia a faccia sulla tematica, con la speranza di trovare una volta per tutte una soluzione al buco ti Talete di circa 40 milioni senza gravare ulteriormente sulle spalle dei cittadini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui