Civita Castellana: La riapertura della scuola Gianni Rodari? Nel 2020 o nel 2021!

1081

CIVITA CASTELLANA- Presso la sala consiliare del Comune il sindaco Gianluca Angelelli ha incontrato i genitori degli alunni della scuola primaria Gianni Rodari chiusa ormai da sei anni per motivi di sicurezza.

Il sindaco, alla presenza anche del dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo XXV Aprile, dott. Alfonso Francocci, ha spiegato ai genitori , ansiosi di rivedere aperta la loro vecchia scuola,che per completare i lavori di ristrutturazione e messa a norma dell’intero stabile sono necessari ancora circa duecento giorni lavorativi per un importo di circa 550 mila euro.

I fondi ci sono grazie a un finanziamento da parte della Regione Lazio, purtroppo non possono essere spesi tutti in una volta.Esistono dei vincoli di uscita dal bilancio comunale.

In considerazione di ciò si spera che la scuola Gianni Rodari possa essere ultimata nell’anno 2020 o nell’anno 2021. Intanto il Comune di Civita Castellana, anche su esplicita richiesta del preside Francocci e delle stesse famiglie, si è impegnato a sistemare entro breve tempo il giardino esterno della sede dell’ex Tribunale dove sono state trasferite, come si è già detto, da sei anni ormai le classi della scuola primaria della Rodari.

Il terreno del giardino esterno abbellito con piante e reso utilizzabile e sicuro per far giocare i bambini. Inoltre a giugno verranno eseguiti alcuni lavori per ampliare almeno due aule che al momento risultano troppo anguste e strette.

Si ingrandiranno i bagni degli alunni e verranno sostituite le attuali finestre, che risultano pericolose perché quando si aprono vanno a sbattere contro al testa dei bambini, con quelle nuove a scorrimento.

Il sindaco ha comunicato poi che la palestra della Gianni Rodari è agibile e molto più bella e funzionale rispetto al passato.Pertanto si potrebbe pensare anche ad un suo immediato utilizzo.

Un incontro prezioso che ha permesso alle famiglie degli alunni di venire a conoscenza delle ultime vicende relative alla ristrutturazione della Rodari e di ottenere importanti e repentini interventi all’interno della sede dell’ex Tribunale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui