Civita Castellana, l’assessore Simona Coletta: “Basta bugie sulla biblioteca comunale”

171

Civita Castellana – Continua la speculazione politica da parte dei partiti di minoranza del PD e di Rifondazione Comunista sulla questione della riapertura della Biblioteca comunale, speculazione che evidenzia un modus operandi politico che si riduce a fumo negli occhi nei confronti della cittadinanza.

Lo striscione apparso in data 9 aprile presso il cancello della biblioteca comunale, si riferiva certamente all’incompetenza amministrativa degli stessi che lo hanno apposto, ovvero i consiglieri di minoranza del PD e di Rifondazione Comunista, i quali hanno ben pensato di innescare il solito gioco politico invece di procedere al controllo degli atti amministrativi pubblicati sull’albo pretorio dall’amministrazione comunale.

Infatti, in data 8 aprile – quindi un giorno prima della “dimostrazione” messa in scena dalla minoranza – la giunta comunale, con deliberazione n. 42 del 08.04.2021, ha disposto la riapertura della biblioteca, per il momento a tempo parziale, dal 15 aprile al 30 dicembre 2021 con orario settimanale così distribuito: lunedì mattina, mercoledì intera giornata, venerdì mattina. Pertanto, nonostante non sia stato ancora approvato il bilancio previsionale 2021, l’amministrazione ha già predisposto la riapertura della biblioteca nel rispetto della normativa anti covid-19, addirittura in anticipo rispetto alle mie dichiarazioni di fine febbraio nelle quali asserivo che l’apertura della stessa sarebbe avvenuta dopo l’approvazione del bilancio di previsione.

Vorrei quindi tranquillizzare i membri del gruppo “La biblioteca non si tocca” circa l’impegno profuso ai fini della riapertura della biblioteca comunale ed invitare i consiglieri di opposizione, per l’ennesima volta, a non creare inutili allarmismi e sterili polemiche in quanto in questo momento i cittadini hanno bisogno di tranquillità e certezze, non dei soliti giochi politici finalizzati esclusivamente agli interessi dei partiti di
minoranza.

L’Assessore alla Pubblica Istruzione
Simonetta Coletta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui