Iniziamo oggi la serie di interviste ai quattro aspiranti primi cittadini che il 20 e il 21 settembre si contenderanno lo scranno più alto del comune di Civita Castellana

Civita Castellana, Yuri Cavalieri: “Rappresentiamo l’unico vero cambiamento per la città”

Il candidato sindaco di Rifondazione comunista presenta linee guida e programma

201
yuri cavalieri

Yuri Cavalieri

33 anni, impiegato nel settore della logistica, iscritto a Rifondazione Comunista dal 2006.  Attualmente membro della Segreteria della Federazione provinciale di Viterbo e del Circolo E. Minio di Civita Castellana, attivo nel comitato per l’acqua pubblica di Civita Castellana.

Nel 2019 è stato eletto Consigliere comunale con Rifondazione Comunista. Nella vita privata è un ex giocatore di rugby nel Civita Castellana, grande appassionato di sport, viaggi e attività all’aria aperta.

Quale sarà la linea guida della sua azione amministrativa? 

La nostra linea guida sarà la trasparenza amministrativa, la vicinanza ai bisogni delle persone ed il costante dialogo con i cittadini.

La prima cosa da mettere in campo per Civita Castellana? 

La prima cosa da fare per Civita Castellana è far ripartire e rendere efficiente la macchina amministrativa ormai ferma da anni, in modo da sbloccare i tanti lavori fermi o abbandonati.

Cinque priorità imprescindibili del suo programma? 

La lotta per lo sviluppo economico e la salute con la battaglia per il lavoro usurante e il riconoscimento della connessione Silice-cancro ai polmoni per gli operai ceramisti e la difesa del nostro ospedale.

La difesa dell’ambiente e lo stop agli attuali progetti per impianti di trattamento e smaltimento rifiuti Lo stop agli aumenti Talete ed un cambio di gestione della società idrica.

Lo sblocco dei lavori fermi (piscina, G.Rodari, etc.etc.) e la riapertura della biblioteca comunale. La creazione di un ufficio interamente dedicato al recepimento di bandi e fondi.

Quali caratteristiche deve possedere un buon sindaco? Come dovrebbe relazionarsi con i propri cittadini? 

Un buon Sindaco non deve mai dimenticarsi di essere il primo cittadino, ha quindi il compito di rappresentare la propria città, deve essere sempre capace di mettersi nei panni dei cittadini, specialmente di quelli in difficoltà ed anteporre gli interessi della comunità ai propri, sapendo che la carica che ricopre è una responsabilità nei confronti di tutti i cittadini e non solo di quelli che l’hanno votato.

Perché i civitonici dovrebbero votarla? 

I civitonici dovrebbero votare me e la lista di Rifondazione Comunista perché dopo anni di perenni compromessi al ribasso rappresentiamo l’unico vero cambiamento per Civita Castellana, siamo una lista di persone serie e preparate legate al tessuto sociale cittadino, persone che quotidianamente fanno politica senza interessi personali rimettendoci soldi e tempo.

Non siamo servi di logiche politiche provinciali o regionali e per questo possiamo batterci esclusivamente per la difesa di Civita Castellana, dei suoi cittadini e del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui