Civitavecchia, commercianti in rivolta. Luci spente contro la crisi

Flash - mob dei commercianti di Civitavecchia. Più di 100 attività a luci spente per alzare la voce contro la crisi del settore

124

Dai nostri partner di Civonline, il quotidiano telematico dell’etruria

Insegne e luci dei locali spente. In segno di protesta. Sono stati circa 150 i commercianti che ieri sera hanno aderito al flash-mob per accendere l’attenzione sulla crisi del settore. Una crisi che viene da lontano, che ha motivazioni differenti, ma che non è stata mai affrontata con la dovuta attenzione da parte soprattutto delle istituzioni, che mai hanno attivato, finora, politiche attive oggi più che mai necessarie. Dal centro alla periferie gli esercizi commerciali hanno voluto dare un segnale, per far capire che “se muore il commercio muore la città”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui