Civitavecchia, “mini banda” famigliare svaligia casa di un affittuario. Tre denunciati

In seguito ad accertamenti e testimonianze raccolte, le forze dell'ordine sarebbero risalite alla proprietaria di casa che, assieme alla figlia e al genero, si sarebbe appropriata indebitamente di un gran numero di effetti personali a suo piacimento a fronte di un credito vantato nei confronti dell'affittuario

0
100
Carabinieri - Rapina Minimarket Ladispoli
Segui
( 0 Followers )
X

Segui

E-mail : *

Tre denunce e un arresto, negli ultimi giorni, da parte dei Carabinieri della compagnia di Civitavecchia.

Tre civitavecchiesi sono stati denunciati per furto in abitazione. La “mini banda”, a sfondo tutto famigliare e composta da madre, figlia, e genero, si sarebbe introdotta nella casa di un loro affittuario appropriandosi di vari oggetti di mobilio e preziosi in oro. L’uomo, rientrato dopo una lunga assenza nella sua dimora, notando la mancanza di un gran numero di oggetti ha subito fatto segnalazione alle forze dell’ordine.

In seguito ad accertamenti e testimonianze raccolte, le forze dell’ordine sarebbero risalite alla proprietaria di casa che, assieme alla figlia e al genero, si sarebbe appropriata indebitamente di un gran numero di effetti personali a suo piacimento a fronte di un credito vantato nei confronti dell’affittuario. I tre sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Civitavecchia per il reato di furto in abitazione.

Arrestato, invece, un 29enne marocchino con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Nell’abitazione del giovane, già noto alle forze dell’ordine, sarebbero stati rivenuti grazie all’unità cinofila ben 80 grammi di hashish e 5 grammi di marijuana, già suddivisi in dosi. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro mentre, terminati gli accertamenti, il pusher è stato dichiarato in arresto e accompagnato presso la casa circondariale di Civitavecchia a disposizione dell’autorità giudiziaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here