Civitavecchia, ospedale San Paolo. Paziente aggredisce il personale

È accaduto giovedì pomeriggio: dopo essersi scagliato contro gli infermieri l’uomo ha scardinato una porta per afferrare il medico. Per riuscire a contenerlo è stato necessario l’intervento di quattro equipaggi delle forze dell’ordine

928
Ospedale Civitavecchia

Dai nostri partner di Civonline, il quotidiano telematico

Momenti di tensione nel primo pomeriggio di giovedì all’ospedale San Paolo: un uomo, ricoverato al reparto Spdc (servizio psichiatrico di diagnosi e cura), ha dato in escandescenze, seminando il panico tra il personale della struttura. L’uomo, con evidenti problemi psichici, è giunto nei giorni scorsi presso in nosocomio cittadino da Bracciano. Medici e infermieri hanno subito preso in mano la situazione e con professionalità hanno seguito il protocollo, formalizzando la cura più efficace per il suo caso. L’inconveniente, tuttavia, è sempre dietro l’angolo quando si parla di Spdc. In effetti giovedì, poco dopo le 15, il paziente ha perso il controllo e si è scagliato violentemente contro gli infermieri in servizio al reparto. Non è tutto.

L’uomo, intenzionato a raggiungere il medico, ha letteralmente scardinato una porta del reparto, scagliandola sul pavimento per poi saltarci sopra. Neppure l’intervento delle guardie giurate del San Paolo è bastato a contenere l’ira del paziente, tanto che sul posto sono immediatamente arrivate le forze dell’ordine. Quattro equipaggi di Polizia e Carabinieri, più i vigilantes dell’ospedale, con l’ausilio del personale della struttura, sono riusciti alla fine a immobilizzare e a contenere l’uomo. Il reparto ha ovviamente riportato dei danni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui