Cocaina e hashish a Civitavecchia, ristorante chiuso e proprietario in manette

Il proprietario era già stato arrestato il 2 agosto, ma il provvedimento per la chiusura del locale è giunto solo ieri

492
foto cocaina

Cocaina e hashish nel suo ristorante di Civitavecchia, pronti per lo spaccio. Il proprietario era già stato arrestato il 2 agosto, ma il provvedimento per la chiusura del locale è giunto solo ieri. A optare per i 10 giorni di stop è stato il Questore di Roma, Carmine Esposito, una volta esaminata la proposta per la pubblica sicurezza di Civitavecchia.

Lo scorso 2 agosto, gli uomini delle forze dell’ordine avevano arrestato in flagranza di reato il proprietario del locale, con dosi di cocaina e hashish nelle tasche e nel registratore di cassa del suo ristorante.

Un totale di oltre 1kg di stupefacenti, pronto per essere spacciato, era stato scoperto all’interno dello stabile, ora chiuso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui