Riceviamo e pubblichiamo

Comunali, Valori: “Più importanza alle frazioni con deleghe specifiche”

Data l’elevato numero di cittadini  è forte la necessità di avere servizi in loco che non prevedano sempre lo spostamento verso il centro, come, ad esempio, uno sportello bancomat ormai utilizzato da tutti quotidianamente

77

Le frazioni, un comune nel comune.

Gli abitanti delle frazioni, che sono parte INTEGRANTE del tessuto di Civita Castellana, hanno sempre avvertito una sorta di distanza e isolamento da quello che è stato il lavoro delle amministrazioni una voce troppo spesso inascoltata quasi fossero un comune a se stante – dichiara Federico Valori, lista civica SiAmo Civita a sostegno di Luca Giampieri.

Eppure non dovrebbe essere cosi.

Tra tutte Sassacci e Borghetto sono frazioni molto popolose (circa 2600 abitanti), con un grande bacino di voti, voti che spesso sono stati l’ago della bilancia per l’elezione dei vari sindaci che si sono succeduti. Questo ha sempre fatto si che i cittadini ricevessero in fase di campagna elettorale grandiose promesse a cui però non è mai stato dato seguito.

Purtroppo i problemi per queste due frazioni sono molteplici e persistono da tanti, troppi anni.

Data l’elevato numero di cittadini  è forte la necessità di avere servizi in loco che non prevedano sempre lo spostamento verso il centro, come, ad esempio, uno sportello bancomat ormai utilizzato da tutti quotidianamente.

L’apertura di un ufficio comunale decentrato e un ambulatorio stanno diventando di primaria importanza soprattutto per le persone anziane (impossibilitate a guidare automobili) che devono prendere autobus e fare centinaia di metri a piedi per recarsi in comune o dal proprio medico.

I cittadini vedrebbero sicuramente di buon grado l’istituzione di un MERCATO RIONALE che porterebbe gli abitanti a vivere di nuovo e con piacere le strade della frazione.

A Sassacci ci sono circa 150 aziende (uno dei più grandi poli ceramici d’Europa, diventato anche Distretto Industriale grazie all’amministrazione Giampieri senior) e la situazione del manto stradale della Zona Industriale Prataroni e artigianale Casale Ettorre sono a dir poco problematiche, urge un intervento di riqualificazione anche per poter agevolare il lavoro delle numerosissime aziende che vi operano e che sono il motore economico della nostra città.Ad oggi i cittadini delle frazioni avvertono l’amministrazione comunale tanto, troppo lontana. Da tutto questo nasce l’idea (che diventa NECESSITA’) di istituire al più presto una delega  alle frazioni, affinchè si possa dare a questi cittadini un interlocutore unico a cui potersi rivolgere e che porti finalmente e seriamente le problematiche delle frazioni in Consiglio Comunale.

 

Fratelli d’Italia Civita Castellana

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui