E' stato nominato con decreto del prefetto Giovanni Bruno

Comune di Viterbo, Francesco Tarricone vice commissario

107

VITERBO – Con decreto del Prefetto di Viterbo Giovanni Bruno, su richiesta del Commissario del Comune Antonella Scolamiero, è stato nominato il dottr Francesco Tarricone, in qualità di Vice Commissario.

Riportiamo di seguito curriculum vitae.

Il vice prefetto Francesco Tarricone, in quiescenza dal 1 ottobre 2020, è nato a Napoli il 1 gennaio 1957, è coniugato ed ha due figli. Possiede il diploma di Laurea in Giurisprudenza.

Prima di entrare nella carriera prefettizia ha lavorato presso il Ministero della Pubblica Istruzione dal 14 febbraio 1977 al 30 settembre 1985.

Vincitore di concorso, al termine del Corso di formazione durato sei mesi e conclusosi con il giudizio di segnalato profitto, è stato destinato ,con la qualifica iniziale di Vice Consigliere di Prefettura, dal 1 ottobre 1985,a Rieti dove, dopo essere stato preposto ai vari uffici amministrativi, dal 1990 ha svolto le funzioni di Vice Capo di Gabinetto.

Dal gennaio 1993 ha espletato l’incarico di Capo di Gabinetto e di dirigente del Servizio della Protezione Civile.

È stato promosso alla qualifica di Vice Prefetto Ispettore Aggiunto a decorrere dal 1 luglio 1995.

Da maggio 2001 gli è stata affidata la reggenza del I settore Amministrativo.

È stato promosso alla qualifica di Vice Prefetto a decorrere dal 1 luglio 2001.

Da settembre 2001 è stato trasferito a Roma (Ministero dell’Interno) presso l’Ufficio per le attività del Commissario per il coordinamento delle iniziative di solidarietà per le vittime dei reati di tipo mafioso.

Da settembre 2002 è stato trasferito ad Imperia dove da febbraio 2003 gli sono state conferite le funzioni di Dirigente dell’AreaI(Ordine e Sicurezza Pubblica).

Dall’ottobre 2003 gli sono state conferite le funzioni di Capo di Gabinetto.

Trasferito nel maggio 2006 a Viterbo ha svolto le funzioni di Vice Prefetto Vicario presso la Prefettura- U.T.G.di Viterbo dall’8/05/2006 al 12/7/2015(reggendo la Prefettura in due occasioni per l’assenza dovuta a causa di forza maggiore del Prefetto titolare di sede).

Dal 18 aprile 2013 al 31 maggio 2015 ha ricoperto anche l’incarico di Presidente della Commissione Straordinaria del Comune di Siderno(18191 abitanti- Reggio Calabria)sciolto per mafia ex art. 143 TUEL.

Tra gli incarichi espletati nel corso della carriera si ricordano le gestioni commissariali dei Comuni di Cittaducale(6743 abitanti- Rieti), Labro (356 abitanti- Rieti), Vallecrosia(7005 abitanti- Imperia), Tuscania(8370 abitanti- Viterbo),

Montefiascone(13520 abitanti-Viterbo), Sannicandro di Bari(9919 abitanti-Bari), Tortoreto(11922 abitanti-Teramo), Fiuggi(10511 abitanti-Frosinone), Bacoli(26413 abitanti-Napoli) Arce(5698 abitanti-Frosinone), Grumo Appula (12709 abitanti-Bari), di Sub-Commissario con funzioni vicariali a Cassino(40197 abitanti-Frosinone), di componente della Commissione Straordinaria del Comune di Marcianise(39792 abitanti- Caserta)sciolto per mafia ex art.143TUEL, di Commissario ad acta a Poggio Mirteto (Rieti), la partecipazione a Commissioni d’esame per pubblici concorsi nonché alcune docenze.

Insignito dell’onorificenza di Commendatore al Merito della Repubblica Italiana.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui