Con Santa Rosa nel cuore, pranzo sociale del Sodalizio dei Facchini

Si è svolto ieri, 14 dicembre, il pranzo sociale del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa per lo scambio di auguri in vista delle imminenti festività

426
Da sx: Vincenzo Fiorillo, Lorenzo Celestini, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Antonazzo e il Prefetto Bruno

La città di Viterbo, con il prefetto Giovanni Bruno, il Sindaco Giovanni Maria Arena, l’amministrazione comunale con Antonella Sberna e Marco De Carolis, il Comandante dei Carabinieri col. Andrea Antonazzo, il vicario del Vescovo don Luigi Fabbri, suor Francesca del Monastero di Santa Rosa, tutti uniti per ringraziare con affetto il Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa, il presidente del Sodalizio Massimo Mecarini, il capofacchino Sandro Rossi, i costruttori Vincenzo e Mirko Fiorillo, l’ideatore Raffaele Ascenzi, Lorenzo Celestini, presidente emerito, che ha composto l’ Inno e ancora Damiano Amatore, Luigi Aspromonte, i comitati organizzatori dei trasporti delle minimacchine di Santa Barbara, del Pilastro e del centro storico, associazioni, pro-loco e tutti coloro che, ogni anno il 3 settembre, regalano a Viterbo un’emozione unica. Un ringraziamento dovuto per l’impegno e lo sforzo con i quali essi portano la Macchina di Santa Rosa, permettendo alla storica tradizione di rinnovarsi, come vanto e memoria della nostra città.

Il presidente del Sodalizio dei Facchini Massimo Mecarini
L’architetto Raffaele Ascenzi

In una giornata mite, dalla temperatura quasi primaverile, in un posto incantevole nelle campagne fra Tre Croci e Tobia, al BioAgri Resort Podere La Branda, si è svolto ieri, 14 dicembre, il pranzo sociale del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa per lo scambio di auguri in vista delle imminenti festività.
Una conviviale allegra e rumorosa caratterizzata da un ricco buffet e spirito di squadra. Quest’anno il Sodalizio ha raggiunto risultati inimmaginabili: dicembre è, tra l’altro, un mese magico per la rete delle Grandi Macchine a spalla. Il sindaco Arena ricorda: “La Macchina può ancora migliorare . Abbiamo trovato le risorse per renderla, se possibile, ancora più bella!”.

Giovanni Arena ha parlato anche dell’esposizione delle macchine a spalla che si terrà a Milano, a partire da mercoledì prossimo fino al 14 febbraio, in cui sarà esposta la minimacchina del Pilastro, non potendo portare, per via dell’altezza, la Macchina. Pino Loddo ha concesso di far esporre la riproduzione di Spirale di fede, “con lo stesso sentimento che tutti noi abbiamo per santa Rosa.”

Sono state consegnate, nel corso del pranzo sociale numerose targhe.
Bisogna ricordare inoltre che, il 13 dicembre, per il Sodalizio sono stati insigniti delle onorificenze all’Ordine di Merito della Repubblica il Vice Presidente Luigi Aspromonte, Franco Monti, Rodolfo Valentini, Claudio Ceccariglia, Giovanni Ranocchiari, Raffaele Ascenzi e Luigi Carlantoni. Motivo in più per festeggiare tutti insieme in un simbolico abbraccio alla città e alla Sua Santa.

Da sx: il Comandante Antonazzo, il Prefetto Bruno, Mecarini e il sindaco Arena

Sulla torta non poteva mancare la scritta che anima il Sodalizio e i Facchini da sempre: “EVVIVA SANTA ROSA!”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui