Concorsopoli, Ghera (FdI): “Mentre allumiere nega accesso agli atti, UDP ancora al suo posto. Zingaretti abbia sussulto di dignità”

114
“Non vorremmo che la vicenda Concorsopoli che ha coinvolto la Regione Lazio, finisca da qui a breve nel dimenticatoio. L’intero Ufficio di presidenza è ancora al suo posto come se nulla fosse accaduto, nonostante il clamore e lo sdegno suscitato nella pubblica opinione. E’ cambiato il presidente dell’assemblea regionale, ma non è sufficiente a chiarire una pagina così buia, quindi chiediamo l’azzeramento dell’intero Ufficio di Presidenza. A quando uno scatto di dignità, in primis da parte del governatore Zingaretti?”.
Lo afferma Fabrizio Ghera, capogruppo di Fratelli d’Italia, che si scaglia anche contro il comune di Allumiere reo di aver negato l’accesso agli atti sul concorso. “Lo scorso 15 aprile – dice sempre l’esponente di FDI – abbiamo presentato una richiesta di accesso agli atti al comune di Allumiere per sapere, tra le altre cose, i riferimenti della società cui è stata affidata la gestione della procedura concorsuale; i nominativi degli esaminatori incaricati dello svolgimento della prova di esame di lingua straniera ed in particolare copia del provvedimento con cui è stato conferito l’incarico alla stessa persona che ha coadiuvato la Commissione giudicatrice. Bene: a fronte di ciò, lo stesso comune di Allumiere ha sostanzialmente negato l’accesso agli atti comunicando che la Procura della Repubblica ha requisito i documenti cartacei nell’ambito della indagine in corso sul concorso e che gli unici documenti disponibili sono quelli informatici pubblicati sul sito del Comune”.
“Tale comunicazione  – conclude Ghera – ci lascia perplessi, in particolare perché resta difficile credere che l’amministrazione, fermo restando il sequestro dei documenti cartacei, non disponga della versione informatica dei medesimi dalla stessa predisposti o di copia degli stessi. Inoltre è  assurdo che l’amministrazione di Allumiere non sia neppure in grado di rendere delle informazioni sulla procedura concorsuale. Crediamo che sia un misero  e vergognoso espediente per evitare che sulla vicenda si faccia chiarezza”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui