La nota del segretario provinciale Alessandro Stella

Confael: “Giunta l’ora di stabilizzare il personale infermieristico e socio sanitario”

179

VITERBO – “Chiediamo alla direzione strategia Asl di prendere una netta posizione a riguardo e di provvedere al più presto, sollecitando gli organi regionali se necessario, all’elaborazione di procedure volte alla stabilizzazione del personale infermieristico e socio sanitario assunto a tempo determinato, per fronteggiare l’emergenza pandemica”.

A parlare, in una nota, il segretario provinciale Confael Alessandro Stella.

“Qualora non dovesse manifestarsi la volontà, da parte dell’amministrazione dell’Asl  o degli organi regionali direcepire quelle che sono le indicazioni del Governo, perseverando nel lasciare i servizi sanitari di Viterbo e di tutta la Regione Lazio, in stato di grave insufficienza organica, la scrivente organizzazione sindacale è pronta a organizzare iniziative di rimostranza nelle sedi opportune, invitando a partecipare tutti i lavoratori interessati e la cittadinanza intera, che non deve dimenticarsi degli sforzi fatti da tutti i lavoratori della sanità, di cui gran parte sarà lasciata a casa senza un lavoro e che, come riflesso cagionerà una gravissima insufficienza di personale addetto all’assistenza dei malati e un ulteriore impoverimento dei servizi sanitari erogati”.

La richiesta fa seguito “all’interrogazione a risposta scritta, promossa dal consigliere regionale e vicepresidente della commissione sanità, Fabio Capolei, al Consiglio Regionale del Lazio in data 19 ottobre 2021 e stante la missiva indirizzata al Ministro della Salute e al Presidente della Conferenza delle Regioni da parte del Segretario Nazionale del comparto Sanità Confael Egidio Gubbiotto, dove si denuncia la difficile situazione nella quale si è costretti a lavorare (27 ottobre 2021); considerata l’approvazione da parte del Consiglio dei Ministri, del disegno di legge recante il Bilancio di previsione per l’anno finanziario 2022 e il Bilancio pluriennale per il triennio 2022–2024 (in data 29 ottobre 2021), all’interno del quale, relativamente all’ambito sanitario, viene sancito che gli enti del S. S. N. sono autorizzati a mettere in atto procedure di stabilizzazione del personale assunto a tempo determinato durante l’emergenza pandemica, accogliendo di fatto la proposta avanzata dalla (Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere)”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui