Conte-bis, mazzata di Fusco (Lega): “Pd-5Stelle, accordicchio destinato a fallire! Dove si sono rintanati Zingaretti e Renzi?”

Anche il senatore della Lega Umberto Fusco, secondo dei nostri parlamentari viterbesi intervistati, ha detto la sua sul Governo “Conte bis”

1495
conte bis fusco lega
Il premier Giuseppe Conte e il senatore Umberto Fusco

Anche il senatore della Lega Umberto Fusco, secondo dei nostri parlamentari viterbesi intervistati, ha detto la sua sul Governo “Conte-bis” (prima di lui, ha parlato Mauro Rotelli, di Fratelli D’Italia). Per il “Senatùr” nostrano, la neo-coalizione PD-5 Stelle è destinata – inesorabilmente – ad avere vita breve.

“Il nuovo Governo giallo-rosso – ha spiegato il senatore Umberto Fusco – durerà poco. Mi dà l’impressione di essere stato fatto solo per guadagnare tempo, da due gruppi politici che si sono fatti manovrare dai grandi sopra di loro”. Fusco ha detto di conoscere a malapena i nuovi rappresentanti che si sono presentati in Senato: “Si tratta di figure, per così dire, poco attendibili. Per non parlare di Renzi, Zingaretti e gli altri della compagnia bella, che sono tutti spariti. Se questi sono i presupposti, sono sempre più convinto che si andrà veramente poco lontano con questo accordo PD-5 Stelle”.

Tutt’altra aria tira in casa Lega, invece. Il senatore Fusco ha chiarito che il suo partito non intende fare marcia indietro di fronte alla minaccia di un Governo di sinistra. “La Lega è sempre più forte, a Viterbo, nel Lazio e in Italia. L’incontro alle Terme dei Papi del 3 settembre ce lo ha dimostrato: nonostante ci fosse Santa Rosa più di 300 persone sono venute a sostenerci. È un segnale forte, che ci dà la carica per continuare a impegnarci. La Lega ama questo Paese e proseguirà come ha sempre fatto, senza pensare alle poltrone ma solo al bene degli italiani”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui