Continuano gli sversamenti al lago, M5s va in procura per i lavori del depuratore

I Cinquestelle si appellano alla magistratura: “Dove sono finiti i quasi tre milioni spesi per il depuratore e per il collettore?”

1272
Lago di Bolsena

“La nostra battaglia continuerà finché non ci diranno dove e come hanno speso i 2 milioni e 800mila euro stanziati in totale per sistemare l’anello e il depuratore. La situazione purtroppo non è migliorata, anzi”. Rosita Cicoria, la consigliera comunale di Montefiascone dei 5Stelle, ritorna sui soldi spesi dalla Regione per rimettere in sesto il sistema di depurazione del lago di Bolsena. Un’infrastruttura essenziale per un comprensorio che riguarda i comuni di Montefiascone, Bolsena, Marta, Capodimonte, Gradoli, Grotte di Castro, San Lorenzo Nuovo, e anche i vicini Bagnoregio e Valentano.

In procura: consigliera regionale Silvia Blasi a sinistra, deputata Ilaria Fontana a destra

Qualche giorno fa i Cinquestelle hanno avuto un incontro col procuratore capo di Viterbo Paolo Auriemma, per parlare dell’impianto di collettamento del lago di Bolsena e del depuratore del Comune di Marta. Il Movimento 5 Stelle era rappresentato dalla deputata Ilaria Fontana (capogruppo alla VIII commissione Ambiente, territorio e lavori pubblici della Camera) e dalla portavoce regionale grillina Silvia Blasi. Alla procura di Viterbo, le due esponenti hanno illustrato la situazione delle acque del lago e di quelle che vanno a defluire nel fiume Marta, che attraversa il territorio di Tuscania e di Tarquinia, e poi va a sfociare sul litorale tirrenico. “Un problema lasciato nell’oblio per troppo tempo e che ora finalmente sta emergendo”, spiegano dall’M5s.

Commenta Cicoria, consigliera di Montefiascone: “Non ci arrendiamo e, con il grandissimo sostegno di persone come la consigliera regionale Silvia Blasi e la parlamentare Ilaria Fontana, andiamo avanti in questa battaglia. Perché il lago di Bolsena è un patrimonio immenso per Montefiascone e non solo, e va tutelato in ogni modo possibile”.

Rosita Cicoria, consigliera comunale 5stelle di Montefiascone

Rosita Cicoria aggiunge: “Noi monitoriamo da anni la situazione del lago, e pubblichiamo sempre i video degli sversamenti soprattutto in estate, nonostante ci dispiaccia per le attività commerciali, ma dobbiamo farlo per informare i cittadini e tutelare la loro salute (visto che non vengono mai emesse ordinanze di divieto di balneazione). Ci tengo a precisare che questa deve essere una battaglia civica e non solo politica, ma siccome è la politica che ha rovinato tutto (in quanto non se n’è occupata) dobbiamo portarla avanti con i nostri rappresentanti nelle istituzioni che con grande senso del dovere ascoltano le nostre richieste”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui