L'appello di residenti e associazioni cittadine all'amministrazione di Viterbo: "Il declino e il degrado del centro storico sono il segno di una malattia, di un approccio finora sbagliato allo sviluppo urbano che va curato e corretto"

“Contributi per la rigenerazione urbana, il Comune non perda questa occasione storica”

104
“Assegnazione di contributi per i Comuni investimenti in progetti di rigenerazione urbana, volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale”, le realtà del centro storico di Viterbo premono affinché l’amministrazione non perda questa “occasione storica” per avviare “una fase di rinascita” per l’intera città.
L’appello, sottoscritto dal Comitato di Quartiere di San Pellegrino, Comitato Via Orologio Vecchio e vie limitrofe, Associazione “Facciamo Centro”, Associazione “Stay in Tuscia” e Associazione Onlus “La Luna Nuova”, arriva dopo la seduta straordinaria di Consiglio comunale richiesta dall’opposizione la scorsa settimana sul tema e durante la quale sono stati presentati dei progetti sull’utilizzo dei contributi che il Comune di Viterbo può richiedere.
“Come cittadini, residenti e realtà associative del centro storico di Viterbo chiediamo all’amministrazione di prendere atto dello stato critico e di degrado del centro storico. – si legge nel messaggio condiviso sui social – La condizione in cui versa il cuore antico della città è la manifestazione di una crisi più generale di Viterbo che richiede un’azione immediata non più rinviabile. Occorrono interventi incisivi per garantire la vivibilità dei quartieri e impedire che sia compromesso un importante patrimonio storico, abitativo e sociale. Rilancio del centro storico e ripresa della città sono strettamente collegati”.
“Il declino e il degrado del centro storico sono il segno di una malattia, – proseguono – di un approccio finora sbagliato allo sviluppo urbano che va curato e corretto. Perseverare negli errori del passato sarebbe diabolico. Il Dpcm del 21 gennaio 2021 recante l”Assegnazione ai comuni di contributi per investimenti in progetti di rigenerazione urbana, volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale’ costituisce un’occasione imperdibile per impostare una svolta. Si tratta di significative risorse messe a disposizione dal governo che costituiscono un’opportunità che non può e non deve andare sprecata”.
“Ogni intervento per la città a vantaggio dei cittadini è importante e condivisibile. – continuano – Ma non si può non considerare una priorità il recupero del centro storico per il suo patrimonio di storia, di ricchezze artistiche e di monumenti e per l’obiettivo a lungo termine dello sviluppo economico, commerciale, turistico, culturale e sociale di Viterbo. E’ giunto il momento di elaborare una strategia di lungo periodo che punti a riqualificare e rilanciare il cuore antico della città, luogo rappresentativo della storia, dell’identità e delle tradizioni di Viterbo”.
“Facciamo, pertanto, appello al Sindaco, al consiglio comunale, e alla cittadinanza tutta affinché non si perda questa occasione storica e si assumano le iniziative necessarie per l’avvio di una nuova fase di rinascita”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui