Controlli dei carabinieri nei luoghi della “movida”

301
civitavecchia

Week end di controlli dei carabinieri che hanno prodotto due arresti, quattro denunce e tre segnalazioni alla Prefettura. Controlli che sono stati eseguiti soprattutto nelle vie del centro dove vive la cosiddetta “movida” cittadina.
I militari hanno individuato due persone entrambe gravate da ordine di carcerazione. Il primo, un 39enne abitante nella provincia di Siena, è risultato destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Corte d’Appello di Firenze perché accusato di ricettazione. Fermato è stato trasportato al carcere di borgata Aurelia, dove dovrà scontare una pena di 1 anno e mezzo di reclusione. Stessa sorte è toccata ad un romeno 37enne, anche lui gravato da un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale de L’Aquila poiché responsabile di violazioni sulle norme dell’immigrazione. Anche lui è stato accompagnato presso il penitenziario cittadino.
Altri controlli sono stati effettuati soprattutto in esercizi commerciali frequentati dai giovani. In un locale, grazie al “fiuto” delle unità cinofile, sono stati trovati 5 grammi di hashish nascosti all’interno del bagno del locale. Il titolare è stato segnalato alla Prefettura e la sostanza stupefacente sottoposta a sequestro. Sorpresi poi tre persone che erano alla guida delle proprie autovetture in stato di ebbrezza alcolica. Tutti e tre sono stati denunciati ed è stata ritirata loro la patente. Segnalati alla Prefettura anche due giovani trovati in possesso di una modica quantità di hashish.
Infine è stato denunciato per ricettazione un romeno con precedenti penali in quanto era alla guida di un Ape Piaggio con il numero di telaio abraso. Lo stesso è stato inoltre sanzionato dato che non era neanche in possesso della patente di guida. I controlli sono poi continuati fino alle prime luci del giorno, ma senza che ci siano state ulteriori sanzioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui