Convegno “Divenire… in povertà”, un’occasione di confronto e alleanza tra istituzioni e cittadini

Venerdì 10 maggio si terrà il Convegno “Divenire... in povertà. Le nuove povertà tra criticità, risorse e politiche di contrasto”.

159
DIVENIRE-IN-POVERTA

In Italia il numero dei poveri assoluti continua ad aumentare arrivando a oltre 5 milioni di abitanti. La povertà tende a crescere al diminuire dell’età, rendendo i minori e i giovani le categorie più svantaggiate ed è sempre più presente nel quotidiano se rappresentata come condizione di fragilità, non solo economica, in cui un giovane o una famiglia può trovarsi anche a seguito di una separazione o di una malattia.

Per favorire percorsi condivisi di partecipazione dove il problema della povertà possa diventare un’occasione di confronto, crescita e alleanza venerdì 10 maggio si terrà il Convegno “Divenire… in povertà. Le nuove povertà tra criticità, risorse e politiche di contrasto”, promosso dalla Caritas diocesana di Viterbo nell’ambito del Festival del Volontariato, XV^ Edizione della Città a Colori, in collaborazione con il Comune di Viterbo, ASL di Viterbo, Viterbo con Amore, CDS della Tuscia, ACLI Viterbo, CRI Viterbo e Associazione Caritas Emmaus.

locandina

Parteciperanno Patrizia Prosperi-ASL Viterbo, Pierangelo Conti-Comune di Viterbo, Nunzia De Capite-Caritas Italiana, Luca Zoncheddu-Caritas Diocesana di Viterbo, Renzo Salvatori-ACLI Viterbo, Domenico Arruzzolo-Viterbo con Amore, Chiara De Carolis-CDS della Tuscia, Piero Nucci Caritas-CRI Viterbo, Ombretta Bocci e Francesca Durastanti-Associazione Emmaus.

Il convegno intende anche raccontare l’esperienza del tavolo di lavoro permanente sui temi cibo-casa-lavoro a cui partecipano il Comune di Viterbo, ASL di Viterbo, Caritas diocesana, Viterbo con Amore, CDS della Tuscia, ACLI Viterbo, CRI Viterbo e Associazione Caritas Emmaus con lo scopo di costituire una rete di alleanze per favorire la protezione, l’inclusione sociale e il coordinamento del sistema degli interventi di contrasto alla povertà e restituire cittadinanza ai processi di comunità.

Una prima tappa pubblica di questo percorso di messa in rete dei diversi soggetti per interrogarsi e sostenere azioni di consapevolezza e responsabilità, come cittadini e istituzioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here