Coprifuoco, oggi ultimo giorno alle 23: da domani alle 24 in zona gialla e abolito in zona bianca

La regione Lazio sarà in zona gialla almeno fino al 14 giugno. Le uniche bianche sono Friuli, Molise, Sardegna, Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto

84

Ultime battute per il coprifuoco nella nostra nazione. Se fino a oggi esso era stabilito per le 23, da domani, anche per chi non è in zona bianca, verrà traslato alle 24. Serate più lunghe, dunque, e graduale ritorno alla vita normale.

In zona bianca tale ritorno è praticamente completo; lì non c’è più alcuna restrizione oraria, e permangono solo i divieti-base come l’obbligo di mascherina (il quale probabilmente verrà tolto a metà luglio), il distanziamento e il numero massimo di persone a tavolo (6), oltre che la chiusura delle discoteche.
Tra le zone bianche, da domani, avremo: Friuli, Molise, Sardegna, Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto.

Ancora in giallo la nostra Viterbo e il nostro Lazio, nonostante il trend dei casi sia decisamente basso, e le vaccinazioni procedano a ritmi molto più elevati della maggioranza delle altre regioni. Le altre gialle sono: Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Province autonome di Trento e Bolzano, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia.

La speranza per la Tuscia è che i pronostici degli esperti siano rispettati: se ciò avvenisse, significherebbe zona bianca e ritorno alla vita normale già dalla settimana prossima.

Non ci resta che attendere e, nel frattempo, beneficiare dell’ora aggiuntiva concessaci dal Governo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui