Il comune viterbese domani saprà se sarà necessario prorogare l'istituzione della zona rossa

Coronavirus a Celleno, domani il giorno della verità: la “zona rossa” verrà prolungata?

267
Posto di blocco a Celleno, zona rossa della Tuscia

Domani sarà un giorno importante per Celleno, scadrà infatti il provvedimento con il quale la Regione Lazio e la giunta a guida Pd ha istituito 15 giorni fa la zona rossa.

Sono in corso i test sierologici su 700 dei 1350 abitanti del comune della Tuscia, come annunciato nei giorni scorsi dal sindaco Marco Bianchi e dalla Asl viterbese. Questo screening di massa consentirà alla comunità “essere la più controllata e la più sicura di tutta la Provincia”.

Questa metodologia, ovvero quella dei tamponi a tappeto, è stata ripresa anche da Oriolo Romano, dove il sindaco Emanuele Rallo ha detto: ”E’ stato fatto un numero di tamponi rilevanti che ci ha permesso di bloccare la diffusione del virus”.

Nelle province viterbesi sembra che la situazione si stia per stabilizzare definitavemente, ma essendo Celleno il comune più colpito (dopo Viterbo, ovviamente) con 49 casi non si può sbagliare. Per questo la guardia rimane alta e sarà necessario vedere quali provvedimenti deciderà la Regione insieme all’assessore D’Amato per capire se si potrà pensare alla tanto agognata fase 2.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui