Le previsioni della Commissione europea: il Pil in Italia subirà una contrazione dell'11,2% nel 2020

Coronavirus, il Pil italiano cola a picco nel 2020: è il dato peggiore in Europa

181

Preoccupano le previsioni della Commissione europea riguardo al Pil nel nostro Paese. Secondo l’analisi effettuata nei giorni scorsi, si prevede una contrazione dell’11,2% nel 2020, con un rimbalzo del +6,1% nel 2021.

Si tratta del valore peggiore d’Europa, anche doppio rispetto alla Germania (per cui si stima un calo del 6,3%) per il 2020. Per la Spagna e la Francia si parla di una diminuzione pari rispettivamente al 10,9% e 10,6%.

La Commissione europea ha modificato le previsioni precedenti, che prevedevano per l’Italia un calo del 9,5% nel 2020, seguito da un incremento pari al 6,5% per l’anno successivo.

Si prospetta quindi una ripresa in salita per il nostro Paese, considerando che l’emergenza Coronavirus ha avuto un impatto sull’economia anche peggiore di quello che si poteva prevedere.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui