Il virus costringe la città ad attivare le misure precauzionali

Coronavirus, in quarantena 150 ragazzi alla Casa dello Studente

511

Ieri sono stati trovati positivi al Coronavirus la studentessa straniera di 23 anni e un professore di agraria, il rettore Ubertini ha sospeso le attività didattiche e i ragazzi della Casa dello Studente, che ammontano a quasi 150, sono stati messi tutti in quarantena.

La quarantena degli studenti Unitus è dovuta al fatto che la loro compagna, la georgiana di 23 anni risultata positiva al Covid-19, potrebbe aver avuto contatti con molti di loro, rendendo a questo punto l’isolamento fiduciario indispensabile.

Come detto, nessuno dei ragazzi potrà uscire dallo stabile per nessun motivo e quindi non potranno nemmeno andare a fare la spesa, a portare i pasti agli studenti ci penserà il Disco, ovvero l’ente regionale per i diritti dello studente.

Nel frattempo le autorità sanitaria stanno cercando di capire come e dove effettivamente la studentessa e il docente abbiano contratto il virus: se per la ragazza è stata scartata l’ipotesi del Carnevale di Venezia, per il prof pare che sia stato contagiato durante un incontro accademico nel sud Italia.

L’Unitus ha inolte smentito la notizia (diffusa ieri da qualche organo di informazione) della partecipazione, da parte della 23enne georgiana, al progetto Usac, un ente facente capo al dipartimento della cultura americano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui