Fino a oggi 2,5 milioni di controlli e 110mila sanzioni ai trasgressori

Coronavirus, l’autocertificazione sta per cambiare ancora: è la quarta volta

411

E’ il Capo della Polizia di Stato, Franco Gabrielli a rivelare alla popolazione che molto presto bisognerà scaricare un nuovo modulo di autocertificazione.

Dal terzo modello sono passati appena tre giorni, ma la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale delle nuove disposizione il testo per muoversi di casa si appresta a cambiare nuovamente.

Gabrielli, che ha notato le innumerevoli ironie fatte dai cittadini su questo quarto cambiamento, ha dichiarato che la Polizia può solo adeguarsi per far rispettare la legge.

Le forze dell’ordine, tuttavia, ha aggiunto il Capo della Polizia faranno di tutto per rapportarsi umanamente con i cittadini, che si sentono bersagliati da questa enorme mole di disposizioni nazionali e regionali.

Intanto, il numero dei controlli ha raggiunto quota 2,5 milioni, con 110mila comportamenti non corretti sanzionati.

Con il prossimo giro di vite, tuttavia, non si potrà più scherzare troppo. L’inasprimento delle restrizioni prevederà multe più salate dei 200 euro finora chiesti a chi ha trasgredito la legge e si potranno raggiungere i 5000 euro e i 18 mesi di reclusione.

L’osservanza di tali regole e la conseguente rigidità della Polizia nei controlli nasce, però, per “spezzare la catena di contagio”, come ha ricordato Gabrielli alla stampa.

AGGIORNAMENTO: Disponibile per il download la nuova autocertificazione, Modulo per controllo 26 marzo 2020

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui