"Ci hanno dimenticato" affermano i ristoratori in prossimità del lockdown

Coronavirus, Matteo Salvini scende in piazza con i ristoratori

123

I ristoratori a Roma tornano in piazza per protestare contro il Governo di Giuseppe Conte. Questa volta – tra le varie associazioni italiane, tra cui Mio Italia – si trova il leader della Lega, Matteo Salvini, sceso in piazza San Silvestro.

I ristoratori affermano: “Altro che rossa: l’Italia è in zona nera. Il governo ha fatto dei danni irreparabili e ora gli presentiamo il conto. È arrivato il momento di unire le forze, di compattare tutte le associazioni di categoria del mondo dell’ospitalità per difendere il nostro settore, fondamentale per tutta l’economia italiana, e chiamare a raccolta tutte le Partite Iva soffocate dalle decisioni improvvisate del governo Conte”.
Dopo l’appello del presidente nazionale di Mio Italia, Paolo Bianchini, insieme a Pasquale Naccari, presidente di Ristoratori Toscana e di Tni, oggi sono tutti scesi in piazza. Affermano di voler dimostrare unità al Governo, “per chi ha a cuore le sorti della nostra amata Italia”.
Proseguono Bianchini e Naccari: “Ristoratori contro commercianti, commercianti contro partite Iva. Il tentativo del governo di metterci tutti contro tutti è vergognoso. Ma non dobbiamo dividerci. E’ il momento di unirci per questo abbiamo deciso di tornare di nuovo a Roma, insieme alle altre categorie. Il nostro unico interesse è il bene comune e lo perseguiremo uniti. Siamo chiusi, dicembre è perso. Chiediamo indennizzi sulle reali perdite dovute alla pandemia, non è accettabile l’esclusione delle start up”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui