Coronavirus: parcheggi gratis in tutta Italia tranne che a Orte

In tutta Italia, o quasi, sono stati adottati dei provvedimenti per eliminare la sosta a pagamento ed agevolare gli spostamenti

618

Nuove regole, agevolazioni, contributi. In periodo di emergenza si moltiplicano le iniziative per cercare di ridurre, almeno, i disagi economici visto il periodo di difficoltà generale.

Questo succede un pò ovunque, a partire dal provvedimento, adottato in quasi tutti i comuni italiani sulla sospensione del pagamento delle strisce blu per agevolare gli spostamenti di emergenza.

Un pò ovunque esclude Orte che, ormai è assodato, fa comune a sè, estraneo a quanto succede nel resto d’Italia.

Al famoso (o famigerato) parcheggio di Molegnano, fondamentale per lo scambio auto-treno, tutto è rimasto invariato.

I pendolari, ovviamente non residenti, continuano a pagare la solita tariffa, anche nel mese di aprile, mentre per il mese di marzo chi ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto.

Anche se dal 9 marzo, giorno del dpcm che ha istituito le limitazioni alla circolazione delle persone, il traffico si è notevolmente ridotto, così come il numero dei pendolari, il sindaco Giuliani non ha previsto nessun rimborso per chi ha pagato l’abbonamento di marzo.

Idem per chi continua a viaggiare ed ha dovuto pagare anche l’abbonamento di aprile per intero.

In questo momento, insomma, tutto il mondo è paese….tranne che a Orte!.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui