Il sindaco di Bagnoregio spiega le nuove misure che verranno adottate per monitorare i cittadini

Coronavirus, Profili: “Serve pugno duro, da oggi anche controlli con il drone”

1196
Luca Profili
Luca Profili, sindaco di Bagnoregio

Dopo la conferma del primo caso di positività al Coronavirus a Bagnoregio arrivata ieri, il primo cittadino Luca Profili ci spiega in che modo si procederà nei prossimi giorni. “Siamo in contatto costante con la Asl e la famiglia del medico contagiato – dice Profili – abbiamo già ricostruito i possibili contatti che l’uomo può aver avuto durante il periodo di incubazione e le persone sono state avvisate. Non intendiamo lasciare nulla al caso”.

Droni in azione a Bagnoregio

Nei giorni scorsi, dopo l’aumento dei casi in diversi paesi intorno a Bagnoregio, anche qui era cresciuta la preoccupazione. “Spero che la cittadinanza abbia compreso che la situazione è grave e va presa sul serio – continua il sindaco – serve il ‘pugno di ferro’ in questo momento. Sono convinto, infatti, che la maggior parte della popolazione stia rispettando le norme, ma purtroppo c’è ancora chi cerca di eludere i controlli, magari andando a passeggiare nelle campagne intorno al paese”.

Ecco perché, proprio a partire da oggi, a Bagnoregio verrà attivato un innovativo sistema di monitoraggio. “Insieme alla Croce Rossa porteremo avanti dei controlli con il drone – spiega Profili – così da poter vedere in tempo reale se c’è qualcuno che trasgredisce alle regole e agire di conseguenza”.

Mentre si attendono novità sulle condizioni del medico contagiato – che attualmente sarebbero buone – il sindaco esprime profonda vicinanza alla sua famiglia. “Ieri, appena la Asl ha dato notizia del primo caso di Coronavirus a Bagnoregio, ho ritenuto giusto non rivelare le generalità del soggetto, per rispetto alla famiglia. Ma poi – prosegue Profili – sono stati proprio i famigliari a chiedermi di renderle pubbliche. In un piccolo paese come Bagnoregio è importante tranquillizzare la popolazione e gestire tutto con la massima delicatezza”.

1 commento

  1. Unico problema che la zona di Bagnoregio c’ è il divieto di sorvolo per droni….. attenzione, anche quello è reato penale…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui