157 casi di infezione, ma le morti si confermano bassissime e legate a persone molto anziane e con altre patologie

Coronavirus, salgono a 4 i morti in Italia: deceduto un 84enne di Bergamo

324

I morti per coronavirus in Italia salgono a quattro: si tratta di un uomo di 84 anni di Bargamo, comune nella “zona rossa” che ormai si estende a tutto il Nord Italia. L’anziano era ricoverato nell’istituto Giovanni XXIII.

Il bilancio dei contagiati sale invece a 157, numero che attesta l’Italia come quarto Paese al mondo per contagi da Coronavirus, dopo la Cina, la Corea del Sud e il Giappone.

Attesi per oggi i risultati dei due casi sospetti a Nettuno, nel Lazio, dove vengono innalzate le precauzioni. Nel Viterbese l’allerta rimane alto nei comuni di Acquapendente, Proceno e Sorano, dove una famiglia è sotto osservazione dopo aver incontrato nei giorni scorsi una parente risultata infetta ma residente nel Piacentino.

Per l’emergenza coronavirus, il Governo ha da poco stanziato altri 20 milioni di euro.

Nei comuni “focolaio” del Nord Italia le forze dell’ordine presidieranno le aree 24h su 24.

Intanto, c’è chi cavalca la psicosi: i nuovi “generi di prima necessità”, come Amuchina e mascherine, salgono vertiginosamente di prezzo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui