Cosa fare nel week end della Liberazione? Ecco alcune idee

108

Inizia il lungo week end della Liberazione, caratterizzato quest’anno da tempo variabile.
Come trascorrere queste giornate di festa?
Dal 22 al 25 aprile, a Bomarzo, hanno luogo i festeggiamenti in onore del Santo Patrono Anselmo, Vescovo e Signore del borgo nel VI secolo.  

L’intrattenimento è iniziato già dal pomeriggio di ieri, 22 sprile, con la Sagra del Biscotto, organizzata dalla Pro Loco di Bomarzo sin dal 1973, con lo scopo di promuovere e valorizzare la tradizione culturale locale e le sue tipicità enogastronomiche.

Oggi, 23 aprile, nella località di “Fossatello” ci si vede per la Tratta, un momento importante in quanto vengono scelti i cavalli e le monte.  

Il 24 aprile è la festa patronale in onore di Sant’Anselmo, ma l’evento maggiormente atteso è il Palio del 25 aprile, la corsa di cavalli con fantino dove si sfidano le cinque contrade di Bomarzo. A essere conteso è il drappo, che ogni anno viene realizzato da un artista differente. La gara ha luogo al campo di Fossatello e, a precederla, ci sono una serie di rituali che iniziano due giorni prima con la presentazione del Palio in chiesa.  

La mattina del 25 vengono fatte le assegnazioni dei cavalli ai rioni tramite estrazione. Nel pomeriggio parte da palazzo Orsini una sfilata in costume cinquecentesco, accompagnata dalla banda musicale, che trasporta il Palio su un carroccio.  
Prima della gara viene estratto l’ordine di partenza e il vincitore è colui che per primo termina cinque giri dell’anello del circuito. Segue una cena nella piazza del rione vincitore, in cui tutti gli autoctoni del borgo sono invitati. 

Le antiche origini del Palio di Sant’Anselmo, così come quella degli altri giorni di festa, insieme al pathos legato alla tradizione e al folklore del posto hanno dato vita a una festa di grande impatto emotivo.  
Il biscotto, che somiglia per dimensione e forma a una ciambella, divenne protagonista quando il vescovo della città, Anselmo, fece originare un pane dolce chiamato “Pane di Sant’Anselmo”. Questo, venne fatto distribuire dal Santo a poveri, ai pellegrini e, in generale, ai bisognosi del paese. Questa tradizione si è conservata nel tempo e l’antica ricetta del dolce è rimasta intatta, senza subire alcun cambiamento.  

Ogni anno a Bomarzo vengono prodotte grosse quantità di questi biscotti, riconosciuti anche dal marchio di qualità italiano PAT (Prodotti Agroalimentari Tradizionali).  
Per chi volesse trascorrere il week end nella capitale, proseguono
I festeggiamenti per
il Natale di Roma, ma ci saranno anche le partite di “calcio antico”, mercatini hippie in riva al mare nelle vicinanze di Roma, i festival enogastronomici con street food e fritto sostenibile. Tra tradizione, gusto e divertimento, una cosa è certa: annoiarsi nel weekend sarà impossibile.

Scopriamo, dunque, quali sono gli eventi da non perdere nel Ponte della Liberazione, a Roma, da sabato 23 a lunedì 25 aprile:

Corteo del Gruppo Storico Romano

Le celebrazioni del Natale di Roma, organizzate dal Gruppo Storico di Roma e iniziate il 21 aprile, si concluderanno proprio domenica 24 aprile . Prevista la cerimonia di apertura “Commissio Feriarvm” presso l’area esibizioni del Circo Massimo e in via dei Fori Imperiali, alle 10, per poi proseguire con i saluti istituzionali e con la partenza del Corteo storico dal Circo massimo. Alle 11 prevista la cerimonia di onori al prefetto del pretorio, officiata dall’imperatore adriano (hadriano augusto valerio bello)) presidente della Augustus Caesar Praetoria alla presenza della dea roma e del presidente del Gruppo Storico Romano Sergio Nerone Iacomoni presso la statua di Augusto su via dei fori imperiali. 

Alla Nuova Fiera di Roma il Festival dell’Oriente dal 23 al 25 aprile. Una manifestazione che immerge i visitatori nei colori, nelle musiche e nei profumi di terre lontane. Un weekend ricco di spettacoli, workshop, visite e tour guidati e tanto altro. Cerimonie tradizionali, spettacoli folklorisitici, concerti, danze e arti marziali. Ma anche mostre fotografiche, bazar, stand commerciali, gastronomia tipica, medicine naturali, si alterneranno nelle numerose aree tematiche dedicate ai vari paesi in un continuo ed avvincente susseguirsi di show, incontri, seminari ed esibizioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui