“Cosa guardi?”. Questa semplice frase alla base dell’investimento a Civitavecchia

Ieri intanto si è svolta l’udienza di convalida dell’arresto, con il gip Francesco Filocamo che si è riservato sulla sua decisione.

275

Uno sguardo di troppo. E’ questo alla base della lite che è sfociata nell’investimento di un giovane martedì sera all’interno di un distributore di benzina di un quartiere periferico di Civitavecchia. L’investitore, accusato di tentato omicidio, è Devil Di Claudio, ventitreenne civitavecchiese, incensurato. La vittima è un coetaneo, anche lui civitavecchiese, ma al contrario pluripregiudicato. Dopo alcune parole grosse che si sono scambiati i due, sembrava tutto finito. Invece il primo è salito sulla sua Bmw, ha fatto il giro della piazzola del distributore ed è andato dritto addosso all’altro giovane. Ieri intanto si è svolta l’udienza di convalida dell’arresto, con il gip Francesco Filocamo che si è riservato sulla sua decisione, dopo che l’avvocato difensore, Matteo Mormino, ha chiesto invece la scarcerazione per il suo assistito, al momento sottoposto agli arresti domiciliari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui