Dal greenpass al successo di Orietta Berti, Fedez e Achille Lauro "Mille"

Cosa resterà dell’estate 2021: ecco i tormenti e i tormentoni

366

Primo settembre 2021: le vacanze per molti si sono ormai concluse e si fa un bilancio della torrida estate che sta terminando, fra tormenti e tormentoni. Il must have imprenscindibile da luglio in poi è stato quel codice Qr del Green Pass che ha cominciato a caratterizzare le nostre giornate fra bar, ristoranti, teatri e grazie al quale abbiamo respirato una ventata di libertà, sebbene sia oggetto di accesi dibattiti.

Per quanto riguarda i tormentoni musicali, che hanno fatto da colonna sonora dell’estate, chi mai avrebbe detto che Orietta Berti, overgreen, avrebbe fatto cantare giovani e giovanissimi?
Un successo brillante per la cantante con Achille Lauro e Fedez.
“Mille” ha preso un triplo disco di platino.

La stessa allegria ha caratterizzato il brano di Gianni Morandi e Jovanotti, di Colapesce e Dimartino con Ornella Vanoni, di Dua Lipa ed Elton John.
Grande successo per la coppia Annalisa e Federico Rossi con Movimento lento, per Rocco Hunt e Ana Mena con Un bacio all’improvviso, per Noemi e Carl Brave con Makumba e i Maneskin con la celeberrima I wanna be your slave.

Altra musica estiva che ha caratterizzato le nostre giornate caldissime quella di Marco Mengoni, Aiello, Mahmood, Shawnmendes e Fred de Palma.
Ascoltatissime Nail art e Malibu di Sangiovanni.

Pochi balli all’aperto, viste le norme anticovid, ma tanta voglia di muoversi, di stelle cadenti e di libertà.
Anche nella musica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui