Costumistica storica, workshop avanzati a Soriano nel Cimino

Il progetto "Vestimenta Historiae" propone corsi per la realizzazione di costumi d'epoca

253

Sono stati presentati a Soriano nel Cimino, nell’ambito della Sagra delle Castagne 2021, i workshop di costumistica storica nati nell’ambito del progetto “Vestimenta Historiae“, in programma nella cittadina della Tuscia da novembre fino a marzo 2022. L’incontro si è svolto nella Sala dei Pilastri di Palazzo Chigi-Albani, alla presenza della stampa, del presidente dell’Ente Sagra delle Castagne Antonio Tempesta e del nuovo assessore agli eventi Luigi Nicolamme.

L’intento del progetto, ideato da Antonio Tempesta, è quello di creare a Soriano nel Cimino una vera e propria struttura permanente per la formazione delle maestranze nel campo della rievocazione storica quale modello per tutto l’alto Lazio e non solo, dal momento che l’accesso ai corsi sarà regolato da un apposito bando che l’Ente Sagra delle Castagne diffonderà entro la fine di ottobre. Tale bando sarà indirizzato a tutte le maestranze artigiane del Lazio, in particolare ai membri dell’Associazione Rievocazioni Storiche del Lazio di cui Tempesta è presidente.

workshop avanzati di costumistica storica saranno strutturati in 4 moduli di 14 ore ciascuno, per un totale di 56 ore, durante cui si illustreranno nozioni di storia del costume, modellistica, sartoria e tecniche di lavorazioni artigianali per la realizzazione di 4 costumi medioevali e rinascimentali, cioè attinenti alle epoche di riferimento dei quattro rioni e contrade di Soriano nel Cimino: Papacqua, Rocca, San Giorgio, Trinità.

I seminari di storia del costume saranno tenuti dalla storica del costume locale e specialista internazionale Elisabetta Gnignera, la quale illustrerà ai corsisti le caratteristiche dell’abbigliamento maschile e femminile dei periodi presi in esame. Quindi, i workshop di modellistica e confezione saranno svolti dalla confezionista e modellista professionale Jeana Fotu, che insegnerà ai partecipanti le tecniche di taglio, confezione e lavorazione necessarie alla elaborazione dei quattro costumi che potranno essere impiegati per successive performance nella cornice rievocativa di Soriano nel Cimino e saranno esposti nel corso di un apposito evento conclusivo, da calendarizzare al termine delle lezioni.

Tale offerta formativa gratuita per i partecipanti, per ogni singolo modulo, riguarderà 10 corsisti per ciascuno dei moduli formativi (in totale 40 corsisti per i 4 moduli) che tratteranno rispettivamente le seguenti epoche: prima metà del XIV secolo; il decennio a cavallo tra XIV e XV secolo; l’ultimo decennio del XV secolo; il settimo decennio del XVI secolo (1560-1570).

Al fine di rendere un servizio in primis alla comunità sorianese, e, contestualmente alla provincia di Viterbo e alla regione Lazio in generale, il progetto continua l’ideale sinergia tra contrade e rioni, attuata già da enti e istituzioni locali con la mostra di abiti e gioielli storici “Dagli Orsini al Madruzzo. Tre secoli di stile a Soriano nel Cimino“, in corso presso la Sala dei Pilastri di Palazzo Chigi-Albani.

Per ulteriori informazioni: www.sagradellecastagne.com.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui