Covid19, nuovo decesso alla Rsa Bellosguardo ma ci sono 8 guariti a Civitavecchia

377

Ancora un decesso alla Rsa Bellosguardo, nessun nuovo positivo al covid19 e 8 persone guarite a Civitavecchia. Se da un lato siamo ad un altro giorno senza contagi per Civitavecchia, dall’altro si registra un nuovo decesso nel nuovo focolaio, il terzo in città. Si tratta di una donna di 83 anni. È il quarto nella struttura dove rimane attivo il cordone sanitario disposto dal Prefetto su richiesta del sindaco Ernesto Tedesco.

Intanto proseguono i controlli della Asl Roma 4, sabato presso l’istituto Santa Cecilia dove sono tutti «negativi – spiegano dall’azienda sanitaria – gli oltre 100 tamponi effettuati. I tamponi sono stati effettuati a tutti i pazienti e a tutti gli operatori in servizio». Per il personale assente (20 persone) sono stati programmati i tamponi al porto domani. Ieri, inoltre, è stato effettuato anche un ulteriore sopralluogo alla Rsa Bellosguardo, dove «si è riscontrata – continuano dalla Asl Roma 4 – la corretta esecuzione dei protocolli di sicurezza come il distanziamento dei pazienti anche nelle stanze di ampio spazio, il percorso del personale dedicato al Covid correttamente separato. I due pazienti che erano risultati indeterminati sono stati separati sia dall’area Covid che da quella non Covid in attesa di ulteriori riscontri».

Sopralluoghi a cui partecipa anche la Fimmg, con il suo rappresentante territoriale Mauro Mocci. «Presto – ha detto – ci saranno nuovi controlli perché è un virus che non si manifesta subito e nei primi 7 giorni non ha sintomi. Per questo dobbiamo essere vigili. Ho chiesto alle strutture di acquistare il macchinario per effettuare i test sierologici, questo faciliterebbe di molto il controllo». Mocci è tra i medici che stanno mettendo appunto “Lazio Doctor per Covid”, un’applicazione che rende possibile il monitoraggio dei pazienti positivi a distanza. «Si tratta di un sistema di telesorveglianza – ha spiegato – molto utile per evitare il sovraffollamento negli ospedali e che permette di controllare i dati in tempo reale» tramite il controllo della saturazione che potrà effettuare il paziente da casa.

Dai nostri partners di CivOnline, il quotidiano telematico dell’Etruria

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui