Crollo palazzina in via Gonfalone… è passato un anno! I cittadini: “Quale futuro e sicurezza dobbiamo aspettarci?”

La "bollente" tematica risale alla palazzina a lato della chiesa del Gonfalone verso San Pellegrino che subì improvvisamente un crollo quasi un anno fa, ovvero il 6 agosto del 2018

346
Foto dell'impalcatura accanto la palazzina

Dopo alcune segnalazioni da parte di alcuni nostri lettori, ci è stato evidenziato il problema sulla chiusura e il divieti di accesso alle auto in via Gonfalone. Interessati al caso abbiamo inviato uno dei nostri giovani photographer e invitato i lettori a individuare gli utenti che da giorni parlano sui social della problematica.

La “bollente” tematica risale alla palazzina a lato della chiesa del Gonfalone verso San Pellegrino che subì improvvisamente un crollo quasi un anno fa, ovvero il 6 agosto del 2018. In quella notte i Vigili del Fuoco erano intervenuti per evitare qualsiasi pericolo a persone e cose cercando di mettere in salvo la struttura. L’allora appena insediato Sindaco Giovanni Arena emise alcune ordinanze e diffide. A quasi un anno dalla vicenda la strada è ancora transennata e nessuna pietra del crollo del palazzo è stata portata via.

Foto scattata da sotto l’impalcatura

“Quanto ancora si dovrà aspettare? Se il pericolo per la pubblica e privata incolumità ancora permane, il Sindaco dia finalmente attuazione alle ordinanze emesse come è suo specifico dovere – scrive su un post un utente Facebook sul suo profilo – “Se il pericolo non c’è più provveda a riaprire via del Gonfalone e a liberare via Cardinale La Fontaine da impalcature inutili visto che non viene svolto alcun lavoro. Ridia il Sindaco di Viterbo dignità a San Pellegrino e sicurezza ai suoi abitanti e turisti in una zona di alto pregio storico, artistico e religioso”.

Un appello che anche negli scorsi mesi era stato fatto evidenziare da altri cittadini ma senza avere mai una risposta. Sicuramente c’è una spiegazione a tutto sopratutto per il motivo di come mai la palazzina non ha subito ulteriori lavori. Molto probabilmente perchè ritenuta ancora pericolosa? Al momento giusto arriveranno tutte le spiegazioni… o almeno si spera…

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui