D & D Rent E-Bike, la Tuscia in bicicletta

Da ieri è attivo un nuovo servizio per esplorare i sentieri del lago di Vico dal sellino di una E-Bike

241

Due ragazzi giovani, due soci nel lavoro, ma anche e soprattutto due amici cresciuti insieme, che condividono interessi e passioni.

Gianni Donato e Carmine De Luca, sono loro i nomi e le menti che si nascondono dietro a “D & D Rent E-Bike”.

Ma di cosa si tratta?

È un servizio di noleggio Bike con pedalata assistita, che si rivolge a tutti, alle persone del posto ma anche ai tanti turisti che potranno finalmente godere di una giornata all’insegna del piacere, volta alla scoperta delle bellezze della Tuscia, dei suoi boschi, faggete e sentieri.

La sede è quella della stazione di servizio siglata Enerpetroli di Ronciglione, sita sulla via Cassia Cimina e gestita dagli stessi.

Il loro lavoro infatti, si svolge nelle immediate vicinanze del lago di Vico che si mostra all’orizzonte. È proprio quella meravigliosa vista, ma non solo, che ha dato vita a questa idea.

Il progetto nasce circa 5- 6 anni fa, quando le biciclette hanno iniziato a viaggiare nelle loro menti.

Nel corso di 3 anni, i due ragazzi, con la loro attività, hanno conosciuto una crescita esponenziale, impegnando gran parte del loro tempo. Dal giorno 0 ad oggi infatti, sono diventati gestori di ben 8 stazioni di servizio carburante.

In tal senso infatti, il progetto del noleggio E-Bike non ha potuto che essere momentaneamente accantonato, ma non per questo dimenticato.

È stata poi la volta della tragica situazione emergenziale dovuta al Covid-19. Il lockdown, nelle sue drammatiche conseguenze sulla salute, sull’economia e sulla socialità dell’intero globo, ha, d’altro canto, saputo svelare le abilità imprenditoriali di chi è stato in grado di trasformare l’impedimento in una nuova opportunità.

Il tempo a disposizione iniziava ad aumentare, e le biciclette hanno ricominciato a far capolino nei loro pensieri.

Ma c’è dell’altro.

Questo progetto non è solo il sinonimo di un’attività lavorativa, ma diventa con il tempo anche una vera e propria passione, conosciuta in primis da Gianni grazie al suocero Luigi, fino a coinvolgere e far innamorare anche Carmine.

I due, con la tenacia che li contraddistingue, si sono rimboccati le maniche, e sono giunti infine a segnare una data sul calendario, quella di sabato 22 maggio, il giorno dell’inaugurazione del loro nuovo servizio.

Si tratta di un progetto il cui valore è stato più che riconosciuto, e ha trovato anche  l’apprezzamento da parte del Comune di Ronciglione, che ha mostrato particolare disponibilità e entusiasmo per un’attività che non c’era, in grado di valorizzare e promuovere un territorio dotato di un invidiabile patrimonio di meraviglia.

Ma cosa li anima?

Sono ben consapevoli delle bellezze che hanno intorno, conoscono il valore naturalistico, archeologico e artistico della loro terra.

La Tuscia merita di essere conosciuta in ogni sua sfaccettatura, di essere ammirata da ogni punto di vista, anche dal sellino di una E-Bike.

L’obiettivo è quello di creare un servizio unico per il lago di Vico, punto strategico che vanta un numero infinito di percorsi e sentieri tutti da scoprire.

Si mostrano però, ben disposti anche a soddisfare esigenze diverse legate a luoghi limitrofi.

Non escludono neppure future e ipotetiche collaborazioni con i meravigliosi borghi del territorio, tutti di altrettanta bellezza.

Attualmente sono disponibili 14 E-Bike. Tra esse, anche quelle da passeggio, ideali per la visita di paesini e centri storici, che includono anche la possibilità di aggiungere carrozzine per i più piccolini.

L’inaugurazione si è tenuta ieri alle ore 16:30. Durante l’evento, svolto nel pieno rispetto delle disposizioni legate all’emergenza del Covid 19, i ragazzi hanno presentato l’attività esponendo i vari servizi di riferimento.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui