Da Caritas Viterbo un progetto per rendere i ragazzi protagonisti

"EduchiAmo", il progetto che si sviluppa grazie alle domande provenienti dai ragazzi del territorio.

236

Si è chiusa con successo anche la seconda edizione del progetto “EduchiAmo”, organizzato e promosso dalla Caritas diocesana di Viterbo, che ha visto coinvolte parrocchie e scuole secondarie di secondo grado del territorio viterbese, includendo anche progetti di collaborazione con enti del terzo settore e con la ASL di Viterbo.

L’iniziativa nasce come progetto finanziato dai Fondi 8×1000 sulle due aree “Educazione relazionale affittivo-sessuale” e “Dipendenze” e si sviluppa poi grazie alle domande provenienti dal territorio. Ha l’obiettivo di favorire lo sviluppo di competenze socio relazionali e affettive e di prevenzione dei comportamenti di disagio e dipendenza patologica in età evolutiva.

“EduchiAmo” è dunque uno strumento per coinvolgere le principali agenzie educative della comunità. Si rivolge alla scuola, alle famiglie e al territorio, con particolare attenzione alle parrocchie, considerate un crocevia di riferimento di una concreta azione di rete.

“Attraverso metodologie attive e partecipative i ragazzi sono stati coinvolti in laboratori sui temi delle dipendenze e dell’affettività e sessualità. L’offerta formativa si è poi estesa anche alle famiglie dei giovani con percorsi di sostegno alla genitorialità – racconta Valeria Fratangeli responsabile del progetto.

Nonostante l’emergenza sanitaria nel 2020 sono stati attivati laboratori in 6 parrocchie, sono stati coinvolti 7 istituti scolastici per un totale di 10 classi delle scuole secondarie di II grado. Circa 100 bambini coinvolti in attività laboratoriali e outdoor education.

L’attività formativa continuerà nel 2021. Questi percorsi rappresentano un’occasione di sensibilizzazione e riflessione sul mondo in cui viviamo con l’obiettivo di creare benessere e salute.

“EduchiAmo si pone difronte al nuovo volto della povertà – continua la referente – Una povertà educativa ed emotiva sempre più presente nei nostri ragazzi, cercando di intervenire attraverso il potere della relazione sfruttando la ricchezza che offre l’incontro con l’altra persona”.

I percorsi educativi del progetto sono orientati all’apprendimento e allo sviluppo delle life skills necessarie per creare benessere e salute. L’educazione alle emozioni è una vera e propria ginnastica per il cuore e il cervello, le cui ricadute positive si apprezzano in ambito scolastico e nella quotidianità della vita.

“EduchiAmo”, per la sua realizzazione, si avvale di una equipe educativa multidisciplinare e multi professionale composta da educatori, psicologi-psicoterapeuti, counsellor professionisti, esperti in teatro sociale in collaborazione con medici, ostetriche, mediatori familiari, esperti agronomi.

Per tutte le informazioni potete collegarvi al sito www.caritasviterbo.it.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui