Mentre migliorano i numeri della pandemia nel Paese e la campagna vaccinale prosegue a buon ritmo, si attendono le ulteriori decisioni del Governo su riaperture e coprifuoco

Da lunedì tutta Italia in giallo, tranne la Val d’Aosta. Contagi ed incidenza in calo

132

I dati del monitoraggio del venerdì sulla situazione della pandemia da Covid-19 in Italia sono incoraggianti: per la terza settimana di fila si registra infatti una decisa diminuzione dell’incidenza dei casi a livello nazionale, con 103 casi/100.000 abitanti questa settimana, contro i 127 della precedente.

Un calo, però, – precisano dal Ministero della Salute – ancora lontano dalla soglia dei 50 casi ogni 100.000 abitanti, che consentirebbero il totale tracciamento dei contagi.

Nessuna regione è considerata a rischio elevato per la terza settimana consecutiva e diminuisce anche il numero di quelle che hanno superato la soglia-limite dei ricoveri in terapia intensiva: sono 3 adesso, rispetto alle 5 del periodo tra fine aprile e inizio maggio.

Nel Lazio cala l’indice di trasmissibilità Rt, che si attesta a 0,88 – prima 0,91 – e l’incidenza dei casi è pari a 105,84 per 100.000 abitanti, superando di poco la media nazionale.

Grazie ai numeri in costante miglioramento e ai passi avanti nella campagna vaccinale, dal prossimo lunedì 17 maggio tutta Italia si colorerà di giallo (fatta eccezione per la Val d’Aosta).

Dopo quella data è attesa la decisione del Governo sulle riaperture e il coprifuoco, che – secondo le ipotesi più accreditate – dovrebbe slittare alle 23 per poi essere eliminato in estate.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui