Lombardia e Campania da ieri sera hanno aperto le prenotazioni a tutti. Nel Lazio per il momento si procede in base all'età e con giornate di Open Day

Da oggi vaccini per tutti a partire dai 12 anni, ma nel Lazio restano le fasce d’età

128

Vaccini, dalla mezzanotte di ieri in Italia è possibile prenotarsi senza più distinzioni in base alle fasce d’età a partire dai 12 anni. Dopo aver messo in sicurezza la stragrande maggioranza delle categorie più a rischio, infatti, è stato ritenuto possibile estendere la campagna vaccinale a tutti gli italiani e anche ai giovanissimi.

“Possiamo ancora accelerare la nostra campagna per superare questa stagione così difficile”, aveva scritto ieri il Ministro alla Salute Roberto Speranza in occasione della festa della Repubblica.

Lombardia e Campania da ieri sera hanno aperto le prenotazioni a tutti, ma le regioni sotto questo punto di vista stanno procedendo in ordine sparso.

Nel Lazio, ad esempio, per adesso resta valido il criterio delle fasce d’età (attualmente quella tra i 43-40 anni): le prenotazioni sono state congelate negli ultimi giorni per consentire lo svolgimento degli Open Day, che hanno coinvolto sia i maturandi che gli over 18 e che, in quest’ultimo caso, proseguiranno fino al 6 giugno. Dato il grande successo che stanno registrando, non è escluso che iniziative analoghe possano proseguire anche nel corso dei prossimi mesi estivi.

Alcuni dati: a livello nazionale l’82,31% degli over 80 ha ricevuto entrambe le dosi di vaccino, mentre il 35,37% degli over 70 ha concluso il ciclo vaccinale.

Guardando alle fasce d’età inferiori, i numeri mostrano che la percentuale di chi ha avuto già somministrata la seconda dose è pari a 28,27% tra gli over 60; 19,34% tra gli over 50; 12,92% tra gli over 40; 10,95% tra gli over 30; 8,91% tra gli over 20; appena 1,25% tra gli over 12.

https://www.governo.it/it/cscovid19/report-vaccini/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui