Dal Bullicame alle Terme Carletti, il “mare” dei viterbesi c’è ed è apprezzato

Dopo il Bullicame siamo andati alle Terme Carletti dove abbiamo trovato almeno un centinaio di persone. Insomma siamo rimasti contenti di questa frequentazione

371
Bullicame

sagginiOggi pomeriggio sono stato a fare una visita al “mare dei viterbesi”, le terme veramente libere e senza tessere o balzelli di sorta. Prima sono passato dal Bullicame (per intenderci dove si trova la “callara”, davanti all’Orto Botanico) e poi alle Terme Carletti. Al Bullicame c’erano una decine di persone. L’acqua arriva sempre tramite l’odiosa flebo di accanimento terapeutico che viene dal pozzo S. Valentino.

C’è una sola vasca balneabile che a nostro parere sarebbe anche da pulire. Non so se gli accordi che il Comune ha preso con l’Associazione che ne cura la sorveglianza, prevedano anche la pulizia delle vasche. Noi suggeriamo di inserire tra le cose a carico dell’Associazione non solo la pulizia delle vasche, ma anche l’innaffiamento delle piante del rock garden che si trova all’ingresso.

Terme CarlettiDopo il Bullicame siamo andati alle Terme Carletti dove abbiamo trovato almeno un centinaio di persone. Insomma siamo rimasti contenti di questa frequentazione. Appena il S. Valentino sarà chiuso, vedrete che anche il Bullicame avrà centinaia di persone come le aveva quando c’era la gloriosa Associazione “Il Bullicame” presieduta dal sottoscritto. C’è solo da capire le intenzioni della Gestervit che sembra agire al di sopra di tutte le leggi, come se potesse muoversi senza dover rispondere a nessuno. Ci sembra esagerato, ma purtroppo da 5 anni è così.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here