Dal litorale, la prima domenica con Green Pass

154

Montalto –  Il green pass è ufficialmente entrato a far parte delle nostre vite. Un’arma contro il virus, un incentivo per vaccinarsi, ma anche un possibile freno per il turismo. Siamo sul lido di Montalto, sul litorale della Tuscia.

Tanta gente nella domenica d’agosto appena trascorsa. Tutto sembra procedere come nei precedenti affollati fine settimana, ma in spiaggia non mancano i commenti sul green pass.
Un ragazzo commenta così:” Io il vaccino non lo faccio. È un oltraggio alla mia libertà individuale.  Farò il tampone prima di andare nei locali. Farò 20 tamponi al mese ma il vaccino no”.

Una signora di Viterbo invece è di parere opposto:

“Il green pass crea una serie di situazioni che portano certamente qualche scompenso, però credo sia un provvedimento utile. Abbiamo un’unica arma contro il Covid, oltre al rispetto delle norme igienico-sanitarie, che è il vaccino, e va usata per rispetto degli altri. Io ho il green pass. Dobbiamo accettare di salvaguardare la nostra salute e quella altrui”.
Meno gente ai banconi dei bar al chiuso; tante persone nelle verande all’aperto degli ottimi ristoranti e nell’area esterna di gelaterie e pizzerie.

Dopo il sole mattutino, nel pomeriggio sono scese nubi con un caldo afoso. Mancano pochi giorni a ferragosto e il clima d’incertezza sulla situazione sanitaria non aiuta il turismo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui