Dal M5s: “Il sindaco porti avanti l’unione con i porti dell’Adriatico”

Per il Movimento 5 stelle è necessario che si concluda questo importante percorso per la creazione di un nuovo corridoio della rete Core che colleghi la penisola iberica a quella balcanica, passando per il porto di Civitavecchia e per lo scalo abruzzese di Ortona

223
Civitavecchia

“Questa mattina abbiamo inviato al sindaco Tedesco, al vicesindaco Grasso e alle categorie interessate una mail con le istruzioni per partecipare alla consultazione dell’Unione Europea a supporto della revisione della Trans European Transport Network (TEN-T), con l’obiettivo di realizzare, in accordo con l’Abruzzo, il riconoscimento di un corridoio trasversale Barcellona-Civitavecchia-Pescara-Ortona-Ploce”. Inizia così una nota del Movimento 5 stelle che esorta l’attuale governo cittadino a portare avanti la pratica avviata anni fa con Ortona per unire gli scali adriatici con Civitavecchia.
“Il regolamento (UE) sugli orientamenti dell’Unione per lo sviluppo della TEN-T prevede che, entro il 31 dicembre 2023, la Commissione effettui un riesame dell’attuazione della rete centrale. Considerando le nuove sfide economiche, politiche, tecnologiche, la Commissione ha avviato un processo di revisione globale, anticipando la revisione del Regolamento sulle Linee Guida TEN-T al 2021. La prima fase – proseguono dal M5s – riguarda una consultazione pubblica alla quale tutte le organizzazioni e i soggetti interessati sono chiamati a partecipare tramite un questionario la cui scadenza è il 17 luglio. Le difficoltà occupazionali del nostro territorio impongono di non perdere questa occasione di realizzare un corridoio di scambi merci che rivitalizzi le infrastrutture commerciali portuali oggi sottoutilizzate e porti lavoro e sviluppo al nostro territorio. Oggi il porto di Civitavecchia è erroneamente escluso dalla rete TENT-T ed è necessario che il sindaco porti avanti le procedure già avviate con l’amministrazione Cozzolino perché si concluda questo importante percorso e contemporaneamente si avvii un processo di creazione di un nuovo corridoio della rete Core che colleghi la penisola iberica a quella balcanica, passando per il porto di Civitavecchia e per lo scalo abruzzese di Ortona.
La creazione di questo corridoio permetterebbe l’attrazione di importanti investimenti europei per la promozione infrastrutturale della nostra città e per l’avvio di una nuova “stagione portuale” che veda il rilancio della parte commerciale del porto. Pertanto ci auguriamo che il sindaco Tedesco porti avanti un progetto che è in grado di portare sviluppo e lavoro al nostro territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui