Dal sogno di Federica, 15enne morta un anno fa, nasce il “Comitato Ricostruiamo Grisciano”

Federica era una bambina di 15 anni che, nonostante l'età, aveva già profondamente a cuore il destino del piccolo paesino, frazione di Accumoli, nel reatino

157

Dopo il tragico terremoto che scosse Amatrice e Accumoli, dal sogno di una bambina nasce il “Comitato ricostruiamo Grisciano”.

Federica era una bambina di 15 anni che, nonostante l’età, aveva già profondamente a cuore il destino del piccolo paesino di Grisciano, frazione di Accumoli, nel reatino. Un luogo da lei amato, descritto come il “paese delle mille speranze”.

Dopo il sisma del 24 agosto 2016, tra le pagine del suo diario esprimeva il desiderio di vedere il paese e la sua comunità rinascere, una volta per tutte: “L’unica cosa che desidero in questo momento è che ritorni come prima, anzi più bello, che la gente ritorni felice e io lì a divertirmi con le mie compagne di avventura con cui ogni giorno scoprivo qualcosa di nuovo e che rendeva Grisciano un posto più bello”

Un sogno a cui, purtroppo, non ha potuto dare seguito. Federica è morta un anno fa, stroncata da una malattia. I genitori, in sui ricordo, hanno allora deciso di dare continuità al suo desiderio, fondando il “Comitato ricostruiamo Grisciano”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui