Soltanto nella Capitale saranno previsti 15 centri dedicati, "aperti in orario pomeridiano e nei weekend per favorire la massima partecipazione" e lo stesso avverrà nelle province

D’Amato: “Predisponiamo piano per eventuale vaccinazione 5-11 anni”

121
d'amato
La direttrice generale della Asl Daniela Donetti e l'assessore alla Sanità del Lazio Alessio D'Amato

Vaccini anti-Covid per i bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni: mentre si attende ancora l’ufficialità dell’Ema per dare il via alla somministrazione tra i giovanissimi il Lazio ha già annunciato di stare predisponendo un piano per l’eventuale partenza.

Fondamentale sarà la collaborazione con i pediatri, “che prenderanno in carico le famiglie e i piccoli”, come ha spiegato l’assessore alla Sanità regionale Alessio D’Amato. “Ovviamente attendiamo indicazioni ufficiali, ma la macchina organizzativa si è messa in moto”, ha poi aggiunto.

Soltanto nella Capitale saranno previsti 15 centri dedicati, “aperti in orario pomeridiano e nei weekend per favorire la massima partecipazione” e lo stesso avverrà nelle province.

Intanto ieri nel Lazio c’è stato un notevole aumento dei nuovi casi positivi: 773 su oltre 34mila tamponi, in aumento di 324 unità rispetto al giorno precedente.

In crescita anche il numero di dosi di vaccino somministrate, che sono salite del 39% in 24 ore, con una prevalenza di terze dosi (67%).

Sui 12 decessi registrati ieri 8 hanno riguardato persone non vaccinate; 4 persone che non avevano completato il ciclo vaccinale. “Rinnovo l’appello a non abbassare la guardia e ad eseguire la vaccinazione Covid”, ha ribadito l’assessore D’Amato.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui