Day after Trapani, un successo con vista finale di Coppa. Tutto l’entusiasmo dei tifosi!

La Viterbese è tornata a casa dopo la splendida vittoria di ieri sera a Trapani. Tutte le considerazioni sul match.

351

La Viterbese è tornata a casa dopo la splendida vittoria di ieri sera a Trapani. Il successo per 2-1 in terra siciliana ha regalato agli uomini di Calabro la finale di Coppa Italia per il secondo anno consecutivo. Il giorno dopo è, forse, il più bello di tutti quando si ottiene un traguardo così importante sul campo. La tensione accumulata nei giorni precedenti si libera trasformandosi in soddisfazione e consapevolezza di aver fatto qualcosa di straordinario. Tutto ciò prende ancora più consistenza se si considera la forza dell’avversario affrontato e la posta in palio della partita, a detta di tutti la più importante fin qui della stagione.

Oltre a tutto questo, quello che fa ben sperare per il futuro è sicuramente la prestazione che i gialloblù hanno sfoderato. Solidi in difesa, ordinati in campo, equilibrati in tutte le fasi di gioco e decisi quando è il momento di colpire. Tutte caratteristiche sulle quali Calabro ha lavorato sin dal primo giorno di Viterbese e che ora contraddistinguono la squadra. La vittoria di ieri è la testimonianza sia di questo sia, in generale, del buon momento di forma. Due vittorie di fila, infatti, contro Catania e Trapani, entrambe le partite in trasferta e giocate contro organici di alto spessore.

Felicità e soddisfazione sono palpabili anche tra le fila dei tifosi gialloblù, in tanti presenti in sala Almadiani ad assistere alla proiezione della partita. “Una vittoria bellissima – dice Matteo – perché affrontavamo una grande squadra e al momento del sorteggio ci davano per spacciati”. Continua Samuele, un altro grande sostenitore dei gialloblù: “Abbiamo fatto qualcosa di incredibile, raggiungere anche quest’anno la finale è fantastico perché meritiamo di giocare partite di questo tipo dopo tutto quello che si è successo all’inizio della stagione”.

La Viterbese più bella si è vista quasi sempre nelle notti di Coppa. La società tiene molto a questa competizione e i risultati recenti ne sono una prova. Quella raggiunta ieri è la seconda finale consecutiva, ma il cammino di quest’anno è stato particolarmente esaltante perché i gialloblù hanno affrontato ed eliminato squadre dalla rivalità accesa, come Ternana e Pisa. L’anno scorso i sogni di gloria vennero interrotti dall’Alessandria in una doppia sfida caratterizzata dalle grandi polemiche arbitrali e che la Viterbese non meritava di perdere. L’ultimo atto di quest’anno sarà ancor più suggestivo, visto che sulla strada della Coppa ci sarà il Monza di Berlusconi.

Di tempo per festeggiare, però, ce ne è poco perché la Viterbese deve rituffarsi sul campionato. Domenica, infatti, arriva al “Rocchi” il Catanzaro. La lotta play-off è agguerrita e fare un’altra grande partita è di fondamentale importanza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui