Denunciati quattro viaggiatori che nell’autocertificazione scrivono “lavoriamo a Skai”

150

L’accaduto riguarda quattro persone che viaggiavano con un’autocertificazione falsa, smascherati dagli agenti.

I quattro stavano per partire dall’aeroporto di Reggio Calabria per raggiungere Milano, in barba a tutte le restrizioni anti-Covid. Non avevano, infatti, alcuna comprovata esigenza che potesse giustificare lo spostamento da sud a nord. Per questo hanno furbescamente pensato di dichiarare agli agenti di essere dipendenti di Sky, famoso emittente televisivo. Peccato che, al momento di compilare l’autocertificazione, abbiano commesso un macroscopico errore di grammatica, scrivendo “Skai”.

Gli agenti, insospettiti dal grossolano errore ortografico, hanno subito pensato che l’autocertificazione fosse falsa e che quindi i quattro stessero mentendo. Accertandosi che si trattasse di una menzogna, la comitiva di falsi dipendenti Sky è stata subito denunciata per falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui