Detenzione di stupefacenti e spaccio, civitavecchiese nei guai

Sorpreso in stazione e seguito fino a casa dalla Guardia di finanza. I militari hanno sequestrato cocaina, hashish e mannitolo

231
Carabinieri - Rapina Minimarket Ladispoli

Dai nostri partner di Civonline, il quotidiano telematico

L’attività di contrasto al fenomeno legato agli stupefacenti, messa in campo dalla Guardia di finanza, non trascura nessuna zona.
Militari impegnati quotidianamente su tutti i fronti, dal porto alle strade cittadine, passando per la stazione ferroviaria.

Proprio qui le fiamme gialle hanno messo a segno l’ultimo colpo, riuscendo ad intercettare un giovane civitavecchiese dedito al trasporto di droga.
Gli uomini della compagnia Gdf di Civitavecchia, diretti dal capitano Parisi e coordinati dal tenente colonnello Claudio Maria Sciarretta, nei giorni scorsi hanno monitorato un treno proveniente da Roma, con a bordo un civitavecchiese sui 35 anni, già noto per fatti di droga.

I militari a quanto pare lo avrebbero pedinato, seguendolo durante gli spostamenti fino a raggiungere la sua abitazione in zona San Liborio.
Sul posto è scattata la perquisizione e da un calzino sarebbero saltate fuori le sostanze stupefacenti. Immediatamente i finanzieri hanno perquisito anche l’abitazione dell’uomo.
A seguito dell’attività svolta, i militari hanno rinvenuto cocaina, hashish e mannitolo, sostanza frequentemente utilizzata per il taglio di sostanze assunte per via intranasale.
Il civitavecchiese è stato denunciato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Prosegue intanto il lavoro della Guardia di finanza, finalizzato a vigilare sui luoghi della movida civitavecchiese e a contrastare il diffuso fenomeno legato allo spaccio di droga

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui