La Commissione regionale Sanità si spacca ma il Pd salva la Donetti, il consigliere Barillari durissimo contro Zingaretti. Altri tre anni in vista?

Direttore Generale Asl, la Donetti viene riconfermata dalla Regione

240

Sembrava essere arrivata al commiato Daniela Donetti, ed invece ieri la Commissione regionale Sanitá ha deciso di riconfermarla incredibilmente, nonostante i risultati piuttosto modesti soprattutto ora in giorni di Covid.

E proprio in Commissione lo scenario profilatosi era quasi kafkiano: il Pd, capeggiato da Enrico Panunzi, ha fatto di tutto per farla rieleggere e l’Assessore alla Sanità Alessio D’Amato ha addirittura elogiato la Donetti: “È importante la nuova nomina della dottoressa Donetti alla Asl di Viterbo, in una fase come questa, in particolare per proseguire quanto è stato impostato e programmato, in continuità con il lavoro importante che è stato fatto finora”. Il Covid quindi avrebbe dato paradossalmente una grossa mano alla Donetti.

Le modalità di voto non hanno convinto il consigliere regionale ex-5S Davide Barillari, che tweetta: “Stamattina in commissione sanità abbiamo votato la nomina dei direttori generali delle Asl di Viterbo e Frosinone.

Zingaretti del parere della commissione sanità se ne fa letteralmente un baffo e ci prende anche il caffè, il decreto è già stato firmato diversi giorni fa…”. Ma poi rincara la dose su Facebook: “Stamattina in commissione sanità abbiamo votato la nomina dei direttori generali delle Asl di Viterbo e Frosinone. Abbiamo tanti esempi in passato: commissione da’ parere negativo e lui nomina allegramente la persona che ha scelto lui. Se ne sbatte, ma nessuno dice nulla. La Donetti – prosegue Barillari – è stata riconfermata a Viterbo, ma non è stata fornita alla commissione alcuna documentazione in merito ai risultati che ha portato durante il suo operato, risultati positivi o negativi che siano. Un voto “di fiducia”, proprio come si fa (troppo spesso e abusandone) anche in Parlamento”.

In sede di votazione, 6 sono stati i voti favorevoli (Pd), 1 contrario (M5s) e 5 astenuti (centrodestra più Barillari).

Tuttavia, ieri sera Nicola Zingaretti ha deciso di non considerare la spaccatura e di firmare il rinnovo della nomina della dottoressa Donetti. Ora, verosimilmente, la Dg sará riconfermata per altri tre anni, nonostante i dati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui