L'intervento del presidente provinciale Silb dopo la notizia della riduzione di capienza al 50%

Discoteche, Talucci: “La mazzata di Natale”

173

“Una mazzata alle aziende che dopo mesi e mesi di chiusura trovavano nel Natale prossimo una boccata d’ossigeno visto la riduzione di capienza al 50,%.Trovo e troviamo assurdo quanto annunciato e firmato dal Ministro Speranza”.

A parlare, in una nota, è Luca Talucci, presidente del Silb provinciale di Viterbo e Dirigente Nazionale.

“Il governo – aggiunge – ancora una volta affonda la PMI ed in particolare il divertimento, le discoteche. Abbiamo fatto una programmazione musicale, abbiamo dato gli anticipi alle agenzie di spettacolo, abbiamo già le prenotazioni di fine anno, abbiamo riorganizzato il nostro lavoro pur sapendo che gli incassi erano, sono e saranno inferiori, il governo cosa fa ? Ci fa ritornare indietro, distanziamento di due metri, no consumazioni al banco bar”.

“È un colpo basso – spiega Talucci – facendo uscire le linee guida 3 giorni prima alla data ufficiale della nuova normativa che va in vigore dal 6 dicembre al 15 gennaio senza; tralasciare la nota del Viminale la quale afferma di controllare i locali al chiuso. Siamo certi che l’Italia stia molto meglio di altri paesi sulla vaccinazione e non è giusto che dobbiamo fare come altri paesi che ci circondano. Gli italiani hanno creduto nei vaccini, spetta al governo controllare le frontiere, spetta al governo controllare i trasgressori, noi insieme a bar, ristoranti, sale giochi ecc ecc siamo passati da gestori a controllori e questo non è giusto , scaricare le colpe ai locali lo troviamo veramente indecente e fuori logo. Il governo dovrebbe dirci come farà a controllare i party illegali perché se si continuerà su questa linea, l’illegalità supererà di gran lunga la legalità lasciando veramente la speranza della ripresa nel cestino”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui