Disfatta Viterbese a Potenza, i rossoblù si impongono 3-0

Agli uomini di Lopez, stavolta, l’impresa di fermare un’altra grande non riesce

256
Viterbese - Catanzaro

Potenza-Viterbese finisce 3-0. Agli uomini di Lopez, stavolta, l’impresa di fermare un’altra grande non riesce. Una vittoria meritata per i padroni di casa, i quali hanno imposto da subito il loro gioco. I gialloblù si sono difesi con ordine fino alla rete dello svantaggio di Ricci, da lì in poi non sono più riusciti a contenere le avanzate della squadra di Raffaele. I goal nella ripresa di Emerson e Arcidiacono hanno chiuso la partita e le speranze di rimonta della Viterbese. Troppo poco in attacco per mettere in difficoltà una squadra forte e in salute come il Potenza. Assenze e infortuni hanno sicuramente pesato, oltre al fatto di aver giocato contro una grande squadra.

Potenza (3-4-3): Ioime; Sales, Giosa, Borges; Viteritti (dall’80’ Souarè), Ricci (dal 73’ Coppola), Dettori, Panico; Vuletich (dal 65’ Murano), Isgrò (dal 65’ Coccia), Arcidiacono (dal 75’ Marini). A disp: Breza, Iuliano, Sepe, Coccia, Murano, Nembot, Coppola, Di Somma, Ferri, Marini, Silvestri, Longo, Talla. Allenatore: Giuseppe Raffaele.

Viterbese (3-5-2): Vitali; Milillo, Baschirotto, Atanasov; De Giorgi (dal 74’ Zanoli), Bezziccheri, Bensaja (dall’80’ Urso), Antezza (dal 57’ Svidercoschi), Errico (dal 74’ Molinaro); Pacilli (dall’80’ Sibilia), Volpe. A disp: Pini, Maraolo, Markic, Svidercoschi, Zanoli, Urso, Ricci, Molinaro, Bianchi, Sibilia. Allenatore: Giovanni Lopez.

Arbitro: Luca Zufferli di Udine.

Potenza-Viterbese: 3-0

Reti: 33’ Ricci (P), 56’ Borges (P), 61’ Arcidiacono (P).

Ammoniti: 73’ Arcidiacono (P), 78’ Bensaja (V),

Recupero: 1’ P.T; 3’ S.T.

 Novità Milillo per la Viterbese di Lopez che prende il posto di un Markic apparso non brillantissimo nelle ultime uscite. Per il resto la formazione è quella annunciata, con Bezziccheri che torna titolare e Antezza che prende il posto dell’infortunato Besea. Davanti, in attesa del recupero di Tounkara, partono dall’inizio ancora Pacilli e Volpe. Il Potenza di Raffaele si schiera, invece, con il 3-4-3 con diversi cambi rispetto alla formazione che ci si aspettava alla vigilia. Tridente composto da Vuletich, Isgrò e Arcidiacono.

Il copione di inizio partita è quello annunciato. Il Potenza prova a fare la gara tenendo maggiormente il pallone, la Viterbese si difende con ordine e chiude gli spazi. Le uniche azioni insidiose, infatti, la squadra di casa le ha prodotto attraverso lanci lunghi, sfruttando un Isgrò particolarmente ispirato. Nonostante ciò, però, la prima occasione è di colore gialloblù, con Pacilli che calcia in porta al 10’ trovando la parata di Ioime. I rossoblù non si spaventano e continuano e provano maggiormente ad attaccare tenendo il possesso del pallone. Al 14’ un colpo di testa di Vuletich finisce alto, la migliore occasione per i padroni di casa, tuttavia, arriva al 24’. Conclusione pericolosa di Panico che Vitali deve mandare in angolo con un ottimo intervento.

L’atteggiamento del Potenza viene premiato al 33’, quando Ricci segna il goal del vantaggio per i rossoblù. Una respinta non perfetta di Milillo viene raccolta da Ricci che dal limite dell’area calcia bene trovando l’angolino. La Viterbese cerca una minima reazione ma non riesce a impensierire la difesa avversaria, mentre è lo stesso Potenza a sfiorare di nuovo la rete. Tre minuti dopo il vantaggio, infatti, Arcidiacono ha anche l’occasione del raddoppio. Tiro ravvicinato dell’attaccante respinto con un piede dal solito Vitali, compiendo un vero miracolo.

Finale di primo tempo migliore per i leoni, la difesa del Potenza concede qualcosa, Volpe prima, Errico poi, provano ad approfittarne ma le loro conclusioni non disturbano Ioime.

Inizio di ripresa dai ritmi tutt’altro che esaltanti. La Viterbese tenta di imbastire delle azioni, ma si dimostra ancora sterile in zona offensiva. Il Potenza gestisce il possesso con calma per far scorrere il tempo e per cercare il raddoppio. Due a zero che, purtroppo, non tarda ad arrivare. Punizione perfetta di Emerson Borges al 56’ con la palla che si infila sotto la traversa. Per la Viterbese è notte fonda, passano cinque minuti e il Potenza trova anche il tris. La firma, stavolta, è di Arcidiacono, bravo a raccogliere la respinta sul tiro finito sull’incrocio dei pali di Panico. Tap-in facile sotto porta e 3-0.

Lopez prova a dare la scossa inserendo sia Svidercoschi che Molinaro al posto di Antezza ed Errico. Il peso offensivo è aumentato, ma la spinta gialloblù non riesce a portare i suoi frutti. La partita scorre fino alla fine senza grandi occasioni. Il Potenza gestisce il risultato e vince 3-0.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here