Disinfestazione zanzare nella Piana, Valentini: “Probabili danni ad ambiente e colture”

La richiesta non è esaudibile in un territorio agricolo, poiché le tecniche e i materiali utilizzati per ridurre il numero di zanzare trovano efficacia solo nei centri urbani dove la percentuale di cementificazione è notevolmente superiore a quella della superficie verde

393

“Sono spiacente di non poter dare riscontro alle richieste del Comitato Piana Reatina che, a firma del suo Presidente, già candidato con le liste del centrosinistra nelle ultime elezioni amministrative, ha licenziato un comunicato stampa per richiedere la disinfestazione da insetti nocivi alati nella Piana.

La richiesta non è esaudibile in un territorio agricolo, poiché le tecniche e i materiali utilizzati per ridurre il numero di zanzare trovano efficacia solo nei centri urbani dove la percentuale di cementificazione è notevolmente superiore a quella della superficie verde. Non è pertanto assolutamente possibile bonificare dalle zanzare un’area agricola di tale estensione in alcun modo, se non con l’utilizzo di mezzi aerei. In tal caso si provocherebbero danni enormi all’ambiente e alle colture.

Spero che questa richiesta nasca dalla non conoscenza della materia e non da malevolenza politica”.

E’ quanto dichiara l’assessore all’ambiente, Claudio Valentini, in replica a recenti dichiarazioni del Comitato “Piana Reatina”.

Si legge in un comunicato del Comune di Rieti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui