Il sindaco di Bolsena: "Situazione d'emergenza, mi auguro che la Regione intervenga"

Divieto di balneazione nel Lago di Bolsena, Dottarelli: “Misura precauzionale”

308
Lago di Bolsena

Vietato fare il bagno al lago di Bolsena, almeno per il momento. “Siamo a gennaio e certamente a nessuno verrebbe mai in mente di tuffarsi in acqua, ma il divieto che ho stabilito con l’ordinanza di qualche giorno fa non è altro che una misura precauzionale”, spiega il sindaco di Bolsena Paolo Dottarelli.

Il primo cittadino chiarisce che il provvedimento – che risale al 7 gennaio – nasce a causa della presenza di sversamenti nel lago. “È stato riscontrato un guasto tra l’ottava e la nona stazione nel sistema di depurazione – continua Dottarelli – e ciò è accaduto perché manca la manutenzione ordinaria. Quella del CoBalb – spiega – è una situazione delicata. Gli operai sono in stato di agitazione perché da mesi non ricevono gli stipendi”.

Oggi il sindaco di Bolsena parteciperà a un incontro decisivo per le sorti del lago. “Ci sarà un confronto con la Regione e la Provincia per discutere dell’emergenza – racconta Dottarelli – sul Cobalb ci sono molti problemi, servono finanziamenti. Mi auguro che la Regione comprenda che il lago di Bolsena ha un immenso valore ambientale e turistico e che intervenga presto”.

Quindi gli amanti del lago dovranno rinunciare ai tuffi la prossima estate? Tutt’altro. Il sindaco Dottarelli ha rassicurato tutti. “Nessuno mi ha obbligato a firmare l’ordinanza, è stata una scelta dettata dal buonsenso. Tuttavia – conclude – appena superata l’emergenza revocherò subito il divieto”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui